Pedofilia a Palermo, arrestati i genitori di una bambina di 9 anni e due clienti. Shock nel capoluogo siciliano, per l’arresto avvenuto in queste ore del padre e la madre della piccola vittima. L’accusa è di violenza sessuale e di sfruttamento della prostituzione minorile. Altri due uomini sono stati messi in manette grazie alla denuncia di un terzo uomo, che è stato testimone dell’incontro fra gli arrestati e la bambina di 9 anni. La piccola si era appartata in aperta campagna con uno dei due clienti per compiere atti sessuali. Per due volte. Il testimone ha riferito inoltre agli inquirenti che sulla scena era presente anche il padre della bimba.

Continuano le indagini sul caso di pedofilia a Palermo, che ha coinvolto una bambina di 9 anni. La giovanissima vittima sarebbe stata costretta dai genitori a soddisfare i desideri di diversi clienti, di cui due arrestati grazie all’intervento di un testimone. Secondo le prima indagini, la madre della bambina avrebbe organizzato degli incontri a pagamento che venivano svolti a volte in luoghi pubblici ed altri nell’abitazione di famiglia. Come sottolinea l’Ansa, immediato l’intervento delle autorità e degli esperti in psicologia infantile, che hanno ascoltato la deposizione della bambina ed hanno deciso per il suo allontanamento dalla famiglia. Attualmente la piccola risiede in una casa famiglia: ha rivelato inoltre che ogni cliente pagava 25 euro per le prestazioni ricevute.