Amore Criminale andrà in onda su Rai 3 nella prima serata di domenica, 11 febbraio 2018, con due nuove storie. In apertura, il timone verrà lasciato a Matilde D’Errico, che intervisterà una ragazza rumena che a soli 15 anni è stata spinta ad entrare nel mondo della prostituzione. Una strada che percorrono tante donne migranti ridotte in schiavitù e che iniziano con un viaggio fino in Italia per mano di chi promette aiuti e supporti. Veronica Pivetti si avvarrà invece della tecnica della docufiction nella seconda parte della serata, concentrandosi sul caso di Alessandra Maffezzoli, l’insegnante di 46 anni e della provincia di Verona uccisa dal compagno Jean Luca.

Anticipazioni Amore Criminale, puntata dell’11 febbraio

Hanina, venduta a 15 anni

La storia di Hanina inizia appena bambina, quando decide di accettare l’aiuto di un uomo che le promette di sottrarla alla povertà. In Romania, la ragazzina vive infatti in condizioni difficili e per questo crede nel futuro che l’attende in Italia. Amore Criminale racconterà la sua storia, che inizia nel 2008: è questo l’anno in cui il sogno di libertà di Hanina si trasforma in schiavitù. Chi dice di volerla aiutare le ruba infatti i documenti e la spinge a prostituirsi, minacciando di fare del male alla sua famiglia. Dopo un anno a contatto con la strada e gli obblighi del suo aguzzino, l’associazione che aiuta le vittime di tratta riescono a sottrarla alle mani dell’orco ed a restituirle la libertà.

LEGGI ANCHE  Alessandra Maffezzoli, uccisa con sette pugnalate al cuore

L’omicidio di Alessandra Maffezzoli

Ad Amore Criminale, Veronica Pivetti racconterà il caso di Alessandra Maffezzoli. Maestra elementare e con una relazione fallita alle spalle, con il padre dei due figli, non riesce ancora a capacitarsi di come l’uomo che diceva di amarla ha deciso di lasciarla da sola. Trascorreranno quasi vent’anni prima che Alessandra incontri ancora l’amore, grazie ad una gita sul lago di Garda ed alla conoscenza di Jean Luca. Impossibile per la maestra non credere di poter avere una seconda possibilità, ma non sa che l’uomo di cui si è innamorata nasconde in realtà una personalità oscura. I successivi tre anni saranno infatti per Alessandra Maffezzoli un vero incubo fatto di maltrattamenti e dolori. Jean Luca è possessivo, morboso, geloso. Per questo decide di lasciarlo, ma scoprirà ben presto che non potrà mai farlo del tutto.