Kevin Spacey e le accuse di molestie che gli sono state mosse negli ultimi mesi continuano ad essere al centro della cronaca mondiale, soprattutto per via delle conseguenze avute su Netflix. L’attore è infatti il protagonista di House of Cards, una delle serie tv di punta del colosso del binge watching, e le sue vicissitudini hanno spinto la produzione a chiedere la sua fuoriuscita dal cast. Netflix si prepara però a pagare un costo salato per i danni causati da Kevin Spacey: si parla infatti di 39 milioni di dollari.

Il costo dello scandalo di Kevin Spacey per Netflix

Le news

Kevin Spacey è al centro di uno scandalo sessuale che ha richiesto a Netflix di correre al riparo nel giro di pochissimi giorni. Dopo aver provocato la cancellatura di Gore, il film che lo avrebbe visto fra le stelle di punta del cast, l’attore ha causato la riscrittura della serie Tv che ha contribuito a rendere famosa. Le operazioni messe in atto dalla produzione dello show hanno avuto infatti per Netflix un costo di ben 39 milioni di dollari. Ad annunciare la notizia è una fonte anonima in un’intervista a Deadline, che ha indicato come la spesa affrontata dal colosso sia del tutto collegata alle vicende processuali di Spacey. Non si tratta comunque di una battuta d’arresto per Netflix, dato che gli abbonati sono aumentati nell’ultimo trimestre fino a raggiungere oltre 8,3 milioni di utenti, con una capitalizzazione sul mercato che supera i 100 miliardi di dollari.

Spacey e House of Cards, via il suo personaggio: luce su Robin Wright

Kevin Spacey è di certo il volto di punta di House of Cards, di cui ha preso le redini del cast fin dalla sua prima stagione. Nel ruolo di un uomo politico controverso e pieno di intrighi e misteri, ha attirato l’attenzione pubblica mondiale grazie ad un’interpretazione degna di nota. Lo scandalo sessuale che tuttavia ha messo sulla gogna sia lui che altri attori e professionisti, come Jeffrey Tambor e Louis CK, hanno spinto gli sceneggiatori di House of Cards a riscrivere tutte le puntate per poter eliminare ogni traccia del protagonista ed accendere invece le luci sulla moglie Claire Underwood, interpretata da una magistrale Robin Wright. La sesta stagione di House of Card sarà tuttavia l’ultima, ma quest’ultima decisione è pregressa a quanto accaduto a Kevin Spacey.

LEGGI ANCHE  Travelers 3: data premiere, poster e teaser (VIDEO)

Il film Gore cancellato da Netflix in fase di montaggio

Lo scorso novembre Netflix avrebbe dovuto invece lanciare il film biografico Gore, basato sulla vita dello scrittore Gore Vidal e visto attraverso gli occhi del libro scritto da Jay Parini. Il ruolo di Spacey sarebbe stato ancora una volta di protagonista e le riprese erano già state effettuate quando lo scandalo ha travolto il pubblico e Hollywood. Gore era infatti già in fase di montaggio quando la produzione ha dovuto correre ai ripari ed annullare il progetto, procedendo con una cancellazione che ha comportato una perdita importante dal punto di vista economico. Intanto, il fratello di Spacey ha reso noti alcuni particolari sulla loro famiglia e sul ruolo del padre.