Non ci sono parole per raccontare quello che è successo: Dolores O’Riordan è morta. La mitica voce dei The Cranberries si è spenta oggi a soli 46 anni. Mentre gli inglesi affrontavano il loro Blue Monday nessuno avrebbe mai potuto credere che questo lunedì triste potesse esserlo ancora di più.

Dolores O’Riordan è morta e i fan si sono già mobilitati sui social per dire addio ad una delle voci più belle degli ultimi anni. Dolores non aveva bisogno di basi, a lei bastava intonare le sue canzoni ed era subito melodia, una di quelle che ti entra dentro e ti lacera l’anima. E’ così che ci sentiamo in questo momento mentre increduli apprendiamo la notizia di una morte che nessuno si sarebbe aspettato, non a 46 anni, non oggi.

DOLORES O’RIORDAN È MORTA

Al momento non si conoscono le ragioni e nemmeno le circostanze della morte della cantante della band irlandese The Cranberries che in questi giorni si trovava a Londra per una sessione di registrazioni. Al momento non sono disponibili altri dettagli a riguardo se non che i familiari, distrutti, hanno chiesto di rispettare la loro privacy.

Solo questo si legge nella nota ufficiale divulgata poco fa e in cui non si leggono dettagli su eventuali malattie o condizioni di salute che lasciassero pensare a questo epilogo. Proprio qualche giorno fa, Dolores era tornata su Twitter per un’ultima foto e un emblematico “bye bye” che adesso assume il sapore triste dell’addio.

Dolores O’Riordan era nata a Limerick e cresciuta a Ballybricken come settima di sette fratelli. Nel 1994 sposò Don Burton e da lì la sua vita cambiò soprattutto per l’arrivo dei suoi tre figli. I due avevano divorziato dopo vent’anni insieme nel 2014. A novembre aveva registrato la sigla del cortometraggio animato Angela’s Christmas, trasmesso su RTÉ 1 alla vigilia di Natale e ultimamente aveva problemi di salute a causa di ernia alla schiena.