Amore Criminale apre i battenti della sua nuova edizione, rinnovandosi nella conduzione. Troveremo infatti al timone Veronica Pivetti, mentre l’anteprima verrà affidata all’autrice storica del programma di Rai 3, Matilde D’Errico. Sarà la madre della trasmissione ad intervistare Urszula, di origini polacche e arrivata in Italia per amore. Alla protagonista di Provaci ancora prof spetterà invece il compito di raccontare la storia di Federica De Luca, una giovane di Taranto uccisa dal marito Luigi Alfarano. Con lei ha perso la vita anche il figlio della coppia, di appena 3 anni. Ecco le anticipazioni della puntata del 14 gennaio 2018.

Anticipazioni: la tragedia di Urszula, isolata dal compagno italiano

Amore Criminale racconterà in apertura quanto accaduto ad Urszula in seguito al suo trasferimento dalla Polonia. Perdutamente innamorata del compagno, decide di trasferirsi in Italia e si ritrova in poco tempo vittima di repressioni e isolamenti. L’uomo la sottopone infatti a violenza fisica, la priva della sua indipendenza economica e le impedisce di avere qualsiasi contatto con l’esterno. Maltrattamenti e violenze che spingeranno Urszula a chiamare il Telefono Rosa e ad affrontare l’emergenza con l’aiuto del Dipartimento Pari Opportunità. Solo dopo aver superato la crisi, la donna riesce a ritrovare il proprio posto nella società e ad iniziare una nuova vita. Nello studio di Amore Criminale interverrà la protagonista di questa storia, al fianco di un membro del consiglio di Telefono Rosa, l’avvocato Antonella Faieta.

LEGGI ANCHE  Nemiche per la pelle: trama e cast del film su Rai 3 | 9 novembre

Federica De Luca e Luigi Alfarano, un omicidio suicidio che punisce anche il figlio di 3 anni e mezzo

Amore Criminale racconterà grazie alla voce di Veronica Pivetti il caso di Federica De Luca e della sua morte, avvenuta per mano del marito Luigi Alfarano. Una relazione apparentemente felice e che ha donato alla coppia un bimbo, ma che parlava anche di violenza e maltrattamenti. Per l’uomo, di 21 anni più grande, la ragazza aveva rinunciato a tutto, anche alla sua laurea in Lingue. Luigi Alfarano le aveva chiesto anche di abbandonare il mondo della pallavolo, la sua grande passione, e il ruolo di arbitro federale che aveva assunto fin da giovanissima. La storia di Federica De Luca inizia a prendere una piega tragica quando la donna scopre la doppia vita del marito, fatta di altre donne, escort e prostitute. Una sua collega inoltre aveva denunciato l’uomo per violenza sessuale, tutti particolari che spingono la ragazza a chiedere di potersi separare dal marito aguzzino. Luigi tuttavia decide di impedirle di lasciarlo, uccidendola in modo barbaro ed infine sparando al loro bambino. In seguito, si suicida. Era il 7 giugno del 2016 quando il suo corpo è stato ritrovato dalle autorità avvinghiato a quello del piccolo.