Er più – Storia d’amore e di coltello è il film proposto da Rai 3 per il suo pomeriggio di sabato, 6 gennaio 2018. Diretta nel ’71 da Sergio Corbucci, la comedy drama andrà in onda dalle 14.55. Si tratta inoltre di un omaggio dell’emittente nazionale al protagonista Adriano Celentano in occasione del suo 80° compleanno. Il soggetto è a cura di Mario Amendola, mentre la fotografia è stata affidata a Pasqualino De Santis e le musiche al compositore Carlo Rustichelli. Prima di assistere alla sua visione, scopriamo i particolari su trama e cast ed altre curiosità sulla pellicola.

Trama

La trama di Er più – Storia d’amore e di coltello racconta la disavventure del capo rione di Roma, il pescivendolo Nino Patroni, deciso a difendere i concittadini dai criminali. Dovrà tuttavia fare i conti con Augustarello, che sceglierà di sfidarlo pur di ottenere in sposa la sua fidanzata Rosa. La ragazza riuscirà in seguito ad impedire che i due si uccidano a vicenda, spingendo il Maresciallo della Capitale a chiedere ad un usuraio di sorvegliare i rivali. Augustarello tuttavia non cede e Nino, dopo averlo affrontato nuovamente, si ritroverà nel mirino dei fratelli del primo.

Cast

Il cast di Er più – Storia d’amore e di coltello affida il ruolo di protagonista ad Adriano Celentano (Nino), mentre Claudia Mori interpreta Rosa. Al loro fianco troviamo attori del calibro di Maurizio Arena (Bartolo), Vittorio Caprioli (Er Cinese), Gianni Macchia (Augustarello), Fiorenzo Fiorentini (Ignazio), Ninetto Davoli (Totarello), Gino Santercole (Verdicchio), Gino Pernice (Pietro), Benito Stefanelli (Alfredo), Ernesto Colli (Gigi), Anita Durante (Teresa), Alessandra Cardini (Velia) e Mario Castellani (dottore).

Curiosità

La pellicola ha permesso a Mario Amendola di produrre una parodia dal titolo Storia di fifa e di coltello – Er seguito d’er più con il duo comico siciliano Franco e Ciccio. L’album di Adriano Celentano dal titolo omonimo è stato distribuito l’anno stesso del rilascio del film, in seguito alla partecipazione del cantautore italiano al Festival di Sanremo ’70 con il brano Sotto le lenzuola.