Eri Koshi è la nuova concorrente di MasterChef Italia 7, il cook talent di Sky Uno ritornato sul piccolo schermo lo scorso 21 dicembre. Di origine giapponese, è riuscita a farsi apprezzare persino da Chef Antonia Klugmann, che ha cercato di metterla in difficoltà durante la selezione e non solo. Nonostante gli ostacoli, alla fine è riuscita a battere i rivali anche nella seconda scrematura ed ora è pronta per fare sul serio. Chi è Eri Koshi? Per conoscerla meglio, scopriamo insieme la biografia, fra età e lavoro, ed alcune curiosità sulla nuova concorrente di MasterChef Italia 7.

Biografia: età e lavoro

Nata a Okayama nel 1971, Ei Koshi ha 45 anni ed ora vive a Trieste da diversi anni. Single e selettiva nelle amicizie, ha alle spalle studi di Architettura e Medicina Veterinaria, svolgendo lavori come interprete, coordinatrice di eventi e persino artigiana. Ama mettersi alla prova e rinnovarsi, anche se può voler dire smantellare ogni strada costruita fino a quel momento. Ora infatti è insegnante di lingua giapponese, ma vorrebbe trovare una strada più entusiasmante. Creativa e perfezionista, ma distratta, è molto severa con se stessa.

Il suo incontro con la cucina è dovuto alla ruolo della madre nella sua vita, che l’ha spinta ad insegnare l’arte dei fornelli in previsione di un futuro matrimonio. Si definisce una cuoca semplice con un particolare gusto per profumi e sapori, soprattutto quelli che le ricordano le verdure della nonna. Gli anni universitari sono stati essenziali per il suo incontro con cucine diverse, che le hanno permesso di unire tecniche straniere ai piatti italiani.

LEGGI ANCHE  Giovanna Rosanio a MasterChef Italia 7, chi è la concorrente di Deruta

Curiosità

Il sogno di Eri Koshi è mettersi alla prova e scoprire se la gastronomia può essere il suo futuro. Partecipa a MasterChef Italia 7 proprio per capire se questa sua passione può diventare qualcosa di più, sfruttando la propria fantasia e approfondendo lo studio delle ricette tradizionali. Il suo piatto di battaglia è la Zuppa di Gò, ma l’emozione maggiore è legata ad un piatto italiano: Salmone al cointreau. I suoi piatti si ispirano inoltre a Chef Antonia Klugmann e Chef Tim Raue.