Scacco al tempo è la docufiction su uno dei più grandi campioni italiani in materia di ciclismo. Francesco Moser ha il vanto di un nome di un certo peso nel mondo dello sport, anche se per le ultime generazioni è più conosciuto come papà di Ignazio Moser. Si sono concluse in questi giorni le riprese del programma che ripercorrerà la storia del corridore italiano più in vista degli ultimi secoli, un pluricampione che ha all’attivo 273 vittorie imbattute a livello nazionale e mondiale. Suo il merito di aver tenuto a freno il rivale storico Giuseppe Saronni, rimasto al di sotto dei 200 traguardi, e Mario Cipollini. Ed ora Scacco al tempo potrebbe dare vita ad una fiction di due puntate n onda in Rai.

Scacco al tempo, il viaggio di un ciclista immortale

Francesco Moser sfreccia ancora una volta verso il successo, anche se in fin dei conti non lo ha mai perso. La storica maglia rosa del ciclismo italiano e conosciuto con il soprannome de Lo Sceriffo, ripercorrerà la propria carriera sportiva grazie alla docufiction Scacco al tempo. Le riprese sono state effettuate nei tre luoghi principali che hanno vissuto le gesta del campione nostrano, l’Italia, l’Olanda e la Francia. Potrebbe non essere finita qua per Francesco Moser, che durante una sua ospitata a Che tempo che fa non ha nascosto di voler vedere il figlio Ignazio ritornare a gestire la tenuta vitinicola di famiglia. Intanto si discute della possibilità che Scacco al tempo abbia una nuova evoluzione e sbarchi sulla rete nazionale con due appuntamenti.

Scacco al tempo diventerà una fiction?

Secondo il settimanale Spy del resto ci sarebbero già dei nomi adatti al ruolo di Francesco Moser e fra i più in vista del piccolo schermo italiano. Basti pensare ad Elio Germano, che oggi, 1 dicembre, sarà alla Mole Vanvitelliana di Ancona per inaugurare l’anteprima di Corto Dorico Film Festival. Un altro nome quotato per la trasformazione in fiction di Scacco al tempo è quello di Luca Marinelli, mentre si affaccia già un’ipotesi ironica per il ruolo della mamma di Francesco Moser. Dato la recente unione fra la famiglia del ciclista e quella degli argentini più televisivi del momento, possibile che sarà Belen Rodriguez a raccogliere questo testimone?