Le Iene ritornano con un appuntamento settimanale su Italia 1, nella prima serata di martedì 28 novembre 2017. Alla guida ritroveremo la coppia più storica ed amata del programma: Teo Mammuccari e Ilary Blasi. A loro il compito di guidare i telespettatori lungo i diversi servizi che verranno esposti in questo nuovo incontro, dall’inchiesta di Nadia Toffa su Fabio Vettorel fino al voto di scambio che nei giorni scorsi ha creato scandalo in Sicilia. Scopriamo le anticipazioni qui di seguito!

Fabio Vettorel rilasciato? Il servizio de Le Iene

Dopo aver affrontato il caso nella precedente puntata, Nadia Toffa e Le Iene si occuperanno di nuovo di Fabio Vettorel. Si tratta del ragazzo italiano rinchiuso in un carcere di Amburgo per via della manifestazione contro il G20, in cui sono avvenuti degli scontri fra chi protestava e le forze dell’ordine. In quell’occasione, come avevamo spiegato in un precedente articolo disponibile qui, erano state arrestate oltre 70 persone ed in seguito scarcerate. Solo Fabio Vettorel continua a rimanere dietro le sbarre e senza alcun motivo apparente, dato che la madre ha trovato delle prove che dimostrano la sua estraneità ai fatti. Dopo aver prospettato la possibilità di uscire, le autorità tedesche hanno inoltre fatto marcia indietro ed hanno deciso di trattenere ancora il ragazzo. Sembra tuttavia che Fabio sia riuscito a riottenere la libertà nelle ultime ore, ma che gli sarebbe proibito lasciare la città.

LEGGI ANCHE  Le Iene anticipazioni del 18 aprile: i servizi della puntata

Anticipazioni Le Iene: il voto di scambio in Sicilia

Le Iene si uniranno a Ismaele La Verdura per una nuova inchiesta sul voto di scambio, forse avvenuto durante le Elezioni Regionali che si sono svolte in Sicilia nei giorni scorsi. L’inviato aveva ricevuto infatti una segnalazione da parte di una cittadina e si era recato sul posto, ottenendo frasi a metà e successive ritrattazioni. Le anticipazioni de Le Iene svelano invece che il neo deputato di Sicilia Futura, Edy Tamajo, avrebbe deciso di sostenere il candidato di centrosinistra Fabrizio Micari, che in queste ore ha ricevuto un avviso di garanzia per associazione a delinquere, finalizzata alla corruzione elettorale. Secondo le indagini delle autorità, sembra che sia coinvolto nel pagamento di 25 euro per ogni voto ricevuto a proprio sostegno. Il deputato interverrà ai microfoni de Le Iene per difendersi dalle accuse.