Fausto Leali ha vissuto attimi di paura dopo aver scoperto che alcuni ladri erano entrati nella sua abitazione. A rivelarlo è proprio il cantante, che sui social ha sottolineato di essere stato vittima di “quattro uomini slavi” che gli hanno distrutto casa. Tutto messo sottosopra e molti oggetti rubati, fra cui i dischi d’oro vinti in tanti anni di carriera e i premi collezionati nel corso del tempo. Uno sfogo, quello di Fausto Leali, che esprime tutta la sua indignazione per essere stato violato nella privacy. Immediato il sostegno da parte dei fan, che al di sotto del suo post su Facebook non hanno mancato di fargli sentire il loro affetto. Domenica Live approfondirà la vicenda nel corso della sua puntata di oggi, di cui caricheremo il video servizio non appena disponibile.

Fausto Leali non è il primo vip ad aver subito l’incursione dei ladri: prima della sua abitazione è stata presa di mira quella di Adriano Celentano e Francesco Facchinetti. Allo stesso modo quest’ultimo aveva postato lo scorso febbraio un messaggio su Facebook, rabbioso verso i ladri che sono entrati nella villa del padre Roby. Il figlio della band italiana non aveva esitato in quel momento a rivelare che avrebbe provveduto a difendersi da solo, nel caso in cui lo Stato non lo avesse tutelato.

“Gli americani sono più avanti di noi, possono difendersi. Qui invece come ci tutela lo Stato? Permetti che se uno ti sta svaligiando la casa tu possa difenderti e sparare? Invece rischi di finire sotto processo”.

In un’intervista a La Repubblica, Fausto Leali ha sottolineato che il proprio post non voleva essere in alcun modo razzista. Per l’artista che si tratti di ladri slavi o italiani ha poca differenza ed è sicuro della nazionalità del malviventi per via di una testimone. Una sua vicina di casa avrebbe intatti sentito parlare uno dei criminali, mentre saliva su una Audi Nera. Il tutto risale alla sera del 21 novembre, quando Fausto Leali era appena ritornato dall’ospedale in cui si era fatto togliere dei punti chirurgici.

“Erano giorni che stavo in casa. Poi abbiamo approfittato per fare la spesa e quando siamo tornati ho trovato l’amara sorpresa”.