The Walking Dead 8 ci ha regalato questa notte la sua premiere, che andrà in onda nella prima serata della Fox italiana di oggi, lunedì 23 ottobre 2017. Una data storica per tutti i fan, che hanno fatto le ore piccole pur di assistere alla puntata 8×01 in lingua originale. Molti altri si sono accodati nelle ore successive per assistere all’episodio in streaming e con i sottotitoli italiani, ma per tutti quanti la premiere rimane piena di dubbi e di misteri.

Andrew Lincoln ha voluto rispondere ad alcune domande di Entertainment Weekly sulle parole dette dal suo Rick in The Walking Dead 8×01. [SPOILER] Abbiamo assistito infatti a tre linee temporali diverse, una del futuro, una del passato ed una di un probabile presente. Il tutto ruota attorno agli occhi di Rick, ora invecchiati ora pieni di determinazione ed infine stravolti. La scena finale della premiere si conclude infatti con le stesse parole che Carl sente dire da uno sconosciuto in pieno delirio: “La mia misericordia sarà maggiore della mia ira“.

Tre Rick per la prima puntata di The Walking Dead 8

Un discorso biblico che ha interessato The Walking Dead 8 sia nelle prime battute del pilot sia che nel suo finale. Assistiamo infatti ad un Rick trasformato in predicatore, in un lungo incitamento alla folla presente. “Credo che sia stata davvero la calma prima della tempesta“, ha sottolineato Lincoln nel suo lungo intervento, riferendosi a quel “domani” che i cittadini delle tre comunità si sono preparati a vivere “oggi”, sicuri di aver già vinto.

Abbiamo assistito solo ad una piccola parte di quello che è diventato ormai “il piano” e che diventerà sempre più chiaro nel corso degli episodi di The Walking Dead 8. Il tutto ci viene illustrato in grandi linee grazie ai tre diversi Rick: nel futuro lo vediamo con tanto di bastone ed in una situazione idilliaca. In un certo senso la scena ci rimanda al famoso pranzo della domenica con Abraham e Glenn e non fa presagire nulla di buono. Abbiamo il Rick consapevole del massacro che dovrà subire la sua gente per liberarsi di Negan e del suo terrore. Ed infine il Rick con gli occhi stravolti, in pieno delirio. Gli stessi occhi che aveva nella premiere della stagione precedente, mentre guardava inerme i crani spappolati di Glenn e Abraham.

Una riflessione che ci guiderà lungo l’ottava stagione di The Walking Dead

Tutto ruota attorno a quell’unica domanda, che il protagonista di The Walking Dead pronuncia alla folla. La misericordia, la pietà del prossimo, riuscirà davvero ad avere la meglio sulla collera e sulla furia omicida?

“Le sparatorie che abbiamo visto in All-Out War aprono le porte a quella sarà la stagione più ricca d’azione che abbiamo mai visto finora. Vi interrogherete su tutti i motivi che li hanno spinti a combattere e quale sarà il costo di questa guerra, tutte domande che si sono posti a loro volta i personaggi”.

Nei primi tre minuti di The Walking Dead 8×01 ci sono fin troppo elementi su cui riflettere. Soprattutto sul parallelismo fra Rick Grimes ed il figlio Carl. Il personaggio di Chandler Riggs affronta infatti una scena identica a quella di Andrew Lincoln, nell’episodio di debutto della serie. Lo vediamo alla ricerca di carburante e Lincoln non nasconde di aver provato un forte nervosismo nel vedere le prime ombre dell’idea generale che verrà portata avanti nell’ottava stagione. Dai fiori ad ogni piccolo particolare, il tutto per celebrare i 100 episodi di TWD.

Rick e Carl a confronto: le due generazioni di The Walking Dead 8

Il discorso che i due Grimes affrontano nei primi tre minuti di The Walking Dead 8×01 fa inoltre parte di una conversazione più ampia che avranno modo di intraprendere nei prossimi episodi. In un certo senso si rifà al confronto generazionale, che nasce dalla decisione dello Sceriffo di sparare al di sopra della testa dello sfortunato Siddiq. In ballo non c’è solo la sopravvivenza, ma anche la diversa visione del futuro e del presente da parte dei due personaggi.

Ovviamente il protagonista di TWD 8 non ha voluto rivelare molto su quello che succederà nella trama, anche se è possibile dividere gli episodi in due macroaree. Nella prima verrà “spostata una montagna” nella narrazione: si parla della vita, ma anche dei grandi decessi avvenuti nello show. La seconda parte invece “sarà più oscura, profonda e connessa di quanto abbiamo mai fatto“. Il tutto per regalare ai fan “la stagione migliore che abbiamo mai girato”.

Ti potrebbe interessare anche: 

Sinossi e promo del secondo episodio di The Walking Dead 8