NCIS 14 ritorna con un nuovo episodio la prossima domenica, 15 ottobre 2017, su Rai 2. La squadra di Gibbs dovrà vedersela ancora una volta con un hacker, in seguito ad un attacco informatico verso un ufficiale della Marina. In questa puntata della serie Tv, dal titolo “Elliot“, avremo modo inoltre di incontrare la madre di Quinn. Sembra che la donna si trovi in forte difficoltà, visto il messaggio allarmante che ha inviato alla figlia.

Un ransomware spinge infatti la squadra di NCIS 14 a scoprire che dietro l’attacco al Vice Ammiraglio potrebbe esserci molto di più. Clifford Chase, interpretato da Bruce Boxtleitner, ha attivato in modo inconsapevole il virus Elliot ed ora deve trovare il codice per decriptarlo prima che i suoi documenti personali vengano diffusi. La sua prima scelta ovviamente è McGee, che contatta nell’immediato per risolvere il problema.

Secondo le anticipazioni del 15 ottobre, l’NCIS si presenterà nella sua formazione maschile per poter gestire il caso. Torres in realtà è molto preoccupato per l’assenza di Quinn e sembra distratto. Anche se l’agente cercherà in seguito di sapere di più di quanto sta accadendo alla collega, quest’ultima preferirà rimanere sul vago e rispondergli con una frase preconfezionata. La trama svela tuttavia che Quinn ha raggiunto la madre Marie allarmata, per poi scoprire che la donna voleva solo ricordarle del compleanno del padre.

LEGGI ANCHE  NCIS 14: Anticipazioni, un caso di droga e cancro per la squadra | 1 ottobre

Il team di NCIS sotto attacco hacker!

L’NCIS invece concluderà che Chase dovrebbe pagare il riscatto richiesto per poter riavere il controllo del pc, dato che si parla di appena 500 dollari, ma il Vice Ammiraglio non intende cedere. La situazione inizierà a precipitare quando l’ufficiale invierà il virus al telefono di McGee, provocando una diffusione con effetto domino a tutti i dispositivi collegati via Wi-Fi in quel momento. Chase rivelerà in seguito che era l’unico modo per convincere la squadra di NCIS 14 ad agire il più in fretta possibile.