La ragazza nella nebbia il film in prima tv assoluta che Canale 5 trasmetterà domenica, 3 novembre 2019 in prima serata. La visione del thriller firmato da Donato Carrisi sarà disponibile dalle 21:15 in poi. La sinossi de La ragazza nella nebbia ruota invece attorno alla scomparsa di Anna Lou, una sedicenne di Avechot: sarà il detective Vögel a dover districare la fitta rete di intrighi per riuscire a far emergere la verità. Di seguito la trama completa del film, il cast e alcune curiosità.

La ragazza nella nebbia, trama e cast

La trama de La ragazza nella nebbia si concentra sulla scomparsa della giovanissima Anna Lou. La sedicenne di Avechot sarà al centro di un caso difficile, su cui dovrà indagare l’ispettore Vögel. La sua fama lo precede: è in grado di attirare con forza l’attenzione dei media in ogni sua investigazione. Per questo l’arrivo di Vögel a Avechot provocherà l’arrivo di giornalisti e televisioni, che punteranno il dito contro Loris Martini. Si tratta di un professore dal grande carisma, che finirà al centro dei sospetti anche a causa dei suoi grossi debiti. In seguito tuttavia l’insegnante verrà scagionato da ogni accusa: Vögel ha infatti messo il suo sangue sullo zainetto della vittima, corrompendo la verità. Un’azione degna di biasimo che nasconde in realtà la volontà di Martini di trarlo in inganno e spingerlo oltre ai confini del lecito. Il detective diventerà quindi vittima degli stessi media che lo hanno osannato fino a quel momento, fino a che non si accorgerà di un piccolo dettaglio che lo riporterà sul professore. Ma è davvero lui il colpevole? Oppure si tratta di un uomo insospettabile, come lo psichiatra Flores, a cui Vögel si rivolgerà per raccontare il proprio dramma? Un personaggio che tra l’altro avremo modo di conoscere già nei primi minuti, grazie ad un flash forward che il protagonista ripercorrerà durante le sue sedute con il medico.

Il cast

Guidato da Toni Servillo, il cast de La ragazza nella nebbia vedrà il famoso attore interpretare l’ispettore Vögel. Al suo fianco troviamo Jean Reno nel ruolo del dottor Flores, mentre Anna Lou è interpretata dall’attrice Ekaterina Buscemi. Alessio Boni presterà invece il volto a Loris Martini, mentre Lorenzo Richelmy sarà l’agente Borghi. Fra gli attori principali e secondari troviamo inoltre Galatea Ranzi nei panni di Stella Honer e Antonio Gerardi in quelli dell’avvocato Giorgio Levi. Infine Michela Cescon (agente Maier); Lucrezia Guidone (Clea); Daniela Piazza (Maria Kastner); Jacopo Olmo Antinori (Mattia); Marina Occhionero (Monica); Sabrina Martina (Priscilla) e Greta Scacchi (Beatrice Leman).

IL TRAILER

Curiosità

Il film La ragazza nella nebbia è stato girato nel comune di Nova Levante, in Trentino-Alto Adige e di preciso nella cittadina di Carezza. e nella Val d’Ega. Per la sua capacità di gestire le riprese, il regista Carrisi ha ricevuto l’anno scorso un David di Donatello per la categoria Miglior Regista Esordiente e un Globo d’Oro per la Miglior Sceneggiatura. In questa kermesse, anche il protagonista Servillo ha ricevuto la statuetta per la categoria Miglior Attore. Per quanto riguarda la colonna sonora della pellicola, spiccano Danca Da Solidao interpretata da Beth Cavalho, My Love is Real di Franck Sarkissian e Doom: And then Death Scythed dei Darkend, con testo di Simone Giorgini e musica di Luca Gregori.

Spoiler

Attenzione: il contenuto seguente contiene SPOILER su come finisce La ragazza nella nebbia. Mentre si trovano nello stesso studio televisivo, il protagonista nota che Martini ha sul polso un tatuaggio a forma di O. La stessa lettera che Anna Lou aveva scelto per ricordare Oliver, un ragazzino di cui si era innamorata quell’estate. Senza più alcuna credibilità, l’agente speciale decide però di farsi giustizia da solo e uccidere l’insegnante. Conclusa la seduta, l’Ispettore viene arrestato per il suo crimine. Flores invece ritorna a casa e ammira i suoi trofei: diverse ciocche di capelli rossi che ha sottratto alle sue vittime. Vögel ha quindi avuto un secondo e ultimo abbaglio, incolpando il docente di un crimine mai commesso? In realtà lo stesso Martini ha preso spunto dall’Uomo della nebbia, un serial killer che si aggira nell’area da diverso tempo, per poter uccidere la ragazzina e creare il delitto perfetto. La vittima diventa così solo un espediente perchè il professore possa ottenere un indennizzo per l’accusa ingiusta, dopo aver attirato il protagonista in una trappola, sapendo che avrebbe commesso a sua volta dei crimini pur di incastrarlo.