Pietro De Ruggeri è il personaggio di Massimiliano Gallo nella fiction italiana Imma Tataranni – Sostituto Procuratore. Si tratta del marito della protagonista, un uomo molto distante dal punto caratteriale ed esperto informatico. Non ha però le stesse ambizioni della moglie e per questo non ha sfruttato appieno le sue potenzialità. Nonostante le differenze, Pietro e Imma hanno creato un equilibrio fatto di amore e affetto.

Pietro De Ruggeri è Massimiliano Gallo: la scheda

Pietro vive in un universo opposto a quello della moglie, appartire dalla decisione di non vestire troppo colorato. Imma infatti è eccentrica e ama sfruttare ogni abbinamento. Pietro invece adora la sobrietà ed ha un carattere mite. La fa sorridere molto e la sua simpatia è uno dei punti di forza che gli hanno permesso di creare una bella famiglia con il Sostituto PM. I due si sono conosciuti infatti durante gli anni di università: sono il primo amore l’uno dell’altra. Dopo 22 anni di conoscenza, Pietro sa come prendere la moglie e riuscire a smussare gli angoli spigolosi del suo carattere. Soprattutto per creare un terreno pacifico perchè Imma Tataranni (Vanessa Scalera) e la figlia Valentina (Alice Azzariti) possano trovare un punto di accordo.

Quando il lavoro diventa troppo pesante per Imma, è Pietro a regalarle una serata magica e farle cambiare del tutto umore. Ha un animo romantico e ama regalarle dei fiori, così qualche canzone suonata con il suo amato sax. Non sospetta che intanto la moglie nutre una forte attrazione per l’Appuntato Calogiuri e se solo lo sapesse, di sicuro non ne capirebbe il motivo. Dopo tutto la complicità della coppia avviene anche sotto le lenzuola.

Chi è Massimiliano Gallo: cenni di biografia e carriera

Massimiliano Gallo ha il cinema nel sangue. Sono ben tre infatti nella sua famiglia a seguire questa strada prima di lui, a partire dal padre Nunzio, il fratello maggiore Gianfranco e persino lo zio Gianluca. Debutta così in teatro alla tenerissima età di 5 anni e diventa protagonista in diversi contenuti della Rai dedicati ai bambini. Dopo aver militato nella Compagnia di Carlo Croccolo, fonda nell’88 la Compagnia Gallo e registra importanti successi. Nove anni più tardi interpreta Mario Bertolini in Non ti pago di Carlo Giuffrè, la commedia scritta da Eduardo De Filippo in cui il personaggio aveva il volto di Peppino De Filippo.

Nel 2006 invece lo vediamo al fianco di Vincenzo Salemme nel film Bello di papà, attore che seguirà anche nella commedia La gente vuol ridere. Interpreta poi Valentino Gionta in Forapasc di Marco Risi (2009) e in seguito il ruolo di Salvatore in Mine Vaganti del regista Ferzan Özpetek. Continua così la sua carriera nel cinema e anche in radio, grazie all’incisione di due dischi dedicati a Titina De Filippo e Raffaele Viviani. Negli ultimi anni ha partecipato invece a film come Per amor vostro firmato da Giuseppe Gaudino e Onda su onda di Rocco Papaleo. Quest’anno invece lo troviamo in Pinocchio di Matteo Garrone. Massimiliano Gallo non è alla prima esperienza con fiction e serie, visto che il suo Pietro De Ruggeri in Imma Tataranni – Sostituto Procuratore rappresenta il più recente dei traguardi. Lo troviamo infatti ne Il segreto dell’acqua, Il clan dei camorristi, in un episodio di The Young Pope di Sorrentino, ne I Bastardi di Pizzofalcone e in Sirene, oltre a molti altri contenuti.