Eliana Michelazzo ha vuotato il sacco sullo scandalo Pamela Prati, come riportano da giorni tutte le testate italiane. L’ex manager della showgirl ha deciso di fare marcia indietro rispetto alle sue precedenti dichiarazioni, confessando tutto in un’intervista a Live – Non è la d’Urso. Questa sera finalmente scopriamo le sue parole per intero, dal sospetto che dietro tutto ci sia Pamela Perricciolo (Donna Pamela) fino alla possibilità che la Prati le stia reggendo il gioco. Centrale nella sua intervista, la rivelazione sul fidanzamento con il fantasma Simone Coppi.

Eliana Michelazzo dice la sua verità, da Mark Caltagirone a Simone Coppi

Live – Non è la d’Urso ci mostra nella prima parte della puntata di tutto quello che sta vivendo. A partire da Simone Coppi, l’uomo con cui dichiara di essere fidanzata da dieci anni. Il tutto senza incontrarlo mai, o meglio quasi mai. La prima volta infatti lo ha incrociato in prossimità della Fontana di Trevi, un’altra in moto. “Mi ha guardata, però se n’è andato via”, dice. Le poche notizie che si sanno sul suo conto è che sia un magistrato sotto scorta, motivo per cui non ha mai potuto avere libertà di movimento. Per proteggere il loro amore, Eliana dichiara di aver finto di tornare a casa con lui ed ha organizzato finte vacanze di coppia.

Qualcosa però non quadra: come mai tatuarsi per ben due volte il nome di Simone? Eliana Michelazzo afferma di aver perso la testa per quell’uomo che le scriveva parole dolci. Tanto da mentire più volte. Georgette Polizzi però sottolinea che in un’occasione Eliana avrebbe pubblicato una Stories in compagnia del fantomatico Simone Coppi. Solo che poi ha scoperto che si trattava di una guida turistica di Capri. Addirittura l’ex manager della Prati si aggirava per casa sua armata di trolley, solo per fingere di abitare in un’altra casa con il magistrato.

I Coppi, una famiglia tutta social (e niente più)

“Lui aveva problemi cardiaci”, dice ancora parlando di Simone Coppi. Non interagiva solo con il presunto magistrato, ma anche con la sua famiglia fantasma. La madre, il cugino, il fratello. Tutti poi scomparsi: come rivelato da BitchyF in questi giorni, i profili di tutte queste persone sono ancora esistenti, anche se il loro nome profilo è stato cambiato in seguito all’intervista della Michelazzo. L’account Instagram usato da Simone Coppi si è trasformato per esempio in quello di @anaile76_, che come possiamo notare è Eliana 76 (stessa data di nascita del finto magistrato/giudice) al contrario. Ritorniamo indietro fino al 2009: diversi ammiratori dubitano del suo fidanzamento con Coppi e l’accusano di mentire. In tutta risposta, l’ex manager della Prati rivela che il 20 dicembre di quell’anno si sarebbe sposata. E per confermare la propria verità, mostra anche il tatuaggio con il suo nome fatto sulla spalla destra. Dichiarazioni ai giornali e promesse in comune: in diverse interviste ai settimanali, la Michelazzo riferisce poi di essere convolata a nozze.

Danny Coppi e Barbara d’Urso

In questa giostra di presunti fidanzati e amori fasulli, sono tanti i vip caduti nella trappola di chissà chi. Fra i tanti ricordiamo Alfonso Signorini (papabile al fidanzamento con Lorenzo Coppi, cugino di Simone), Sara Varone (flirt appassionato con David Coppi, secondo nome di Lorenzo) e Manuela Arcuri (indicata come ex fidanzata di Simone). E spunta anche Danny, un altro dei cugini Coppi. Quest’ultimo è collegato invece a Barbara d’Urso: l’ennesimo fantasma ha inviato persino dei video su Facebook alla Michelazzo, in cui figurava la conduttrice. Sembrava quasi che fossero davvero insieme in quei momenti, ma sono tutte clip estratte da un blog della padrona di casa di Live – Non è la d’Urso.

L’attacco con l’acido

Eliana Michelazzo fa marcia indietro anche per quanto riguarda l’aggressione con l’acido. Tutto partirebbe da Donna Pamela, presa di mira da uno sconosciuto. Secondo la versione dell’ex manager, la Perricciolo sarebbe stata colpita al braccio e ricorda di aver visto il suo giubbotto bagnato. Anche se in base alle tracce lasciate e al senno di poi, sembra che fosse più “acqua e sapone” che acido. Pamela però era sconvolta, tanto che si è rinchiusa in auto a piangere. Come sappiamo, ieri la Michelazzo si è diretta in questura proprio per parlare dell’attacco con l’acido. “La macchina suonava, suonava, io mi affacciavo e non vedevo nessuno”, riferisce chi ha sentito Eliana il giorno successivo alla presunta tragedia. A distanza di poco tempo, anche Pamela Prati avrebbe ricevuto una minaccia analoga. Questa volta però la bottiglia di acido è stata lasciata all’esterno della sua abitazione.

…e su Mark Caltagirone?

Sono ancora tante le cose da chiarire sulle parole di Eliana Michelazzo. In più occasioni e proprio seduta nel salotto di Live – Non è la d’Urso, ha confermato infatti di essere sicura che Mark Caltagirone fosse una persona reale. Salvo poi smentire tutto durante questa sua recente intervista: “Io ha una persona l’ho vista, in un video”, dice. Si parla anche dell’anello di fidanzamento che il presunto imprenditore fantasma ha dato alla Prati in previsione delle loro nozze. Da quanto dice Eliana, il gioiello sarebbe stato ritirato da Donna Pamela in uno degli uffici di Caltagirone. L’ex manager della Prati inoltre non avrebbe mai visto Caltagirone, se non una volta in foto. Ha iniziato a sospettare che ci fosse qualcosa di poco chiaro solo quando ha realizzato che la voce della persona che ha telefonato alla d’Urso spacciandosi per Mark non corrispondeva a quella di un vocale che le è stato inviato.

La macchina delle bugie poi si è spinta anche oltre: ricordiamo bene la felicità della showgirl nel dichiararsi finalmente mamma. Secondo le sue parole, lei e Caltagirone avevano ottenuto l’affidamento di due bambini, Rebecca e Sebastian. La prima ha 11 anni ed il secondo 6. Eliana ha visto solo quest’ultimo, grazie ad un incontro organizzato da Donna Pamela in cui era presente anche la Prati. Sul momento però non si sarebbe insospettita per la parlata romana del bambino, in contrasto con la provenienza italo-spagnola che gli è sempre stata attribuita. “Dopo mezzora Pamela Perricciolo lo ha portato via”, dice ancora parlando di quell’unico incontro. Qui il discorso poi si allarga ad un’altra presunta tragedia: Sebastian Caltagirone ha una patologia grave e sta facendo delle cure importanti. Come svelato da Donna Pamela ad un’artista a cui ha commissionato un ritratto della Prati e di Mark.

Eliana Michelazzo denuncia Pamela Perricciolo

Le bombe non mancano in questa puntata di Live tutta da scoprire. Il suo legame con Donna Perricciolo si è frantumato al pari di quello con Pamela Prati. Eliana è sicura che ci sia lei dietro a tutto il teatrino oppure che sia una persona informata dei fatti. Per questo ieri ha deciso di andare in Questura e denunciarla alle autorità. Anche se in passato ha deciso di non procedere, visto che l’amica ed ex socia le ha spesso parlato di tentativi di suicidio. Dovendo combattere con i sensi di colpa, la Michelazzo ha deciso di non procedere. “Tante volte Pamela Prati e Pamela Perricciolo erano a cena insieme e io no”, dice per sottolineare come all’interno del trio della Aicos ci fosse comunque una frattura in atto. Quasi come se le due fossero complici e l’ex manager solo una delle tante vittime, caduta in una rete più fitta di qualsiasi soap opera mondiale.