Il Silenzio dell’Acqua ritorna il 17 marzo 2019 con la sua terza puntata: che cosa succederà nella trama? Abbiamo scoperto che Matteo potrebbe sapere molto di più di quanto afferma, ma ci sono ancora altri segreti che devono essere scoperti. Fra cui anche la relazione fra Franco e Anna. Le anticipazioni de Il Silenzio dell’Acqua ci mettono in guardia su Nico, che deciderà di abbandonare il compare per diventare un informatore della Polizia.

Nel precedente episodio de Il Silenzio dell’Acqua

Questa sera abbiamo visto i sospetti di Luisa accendersi su Matteo (Riccardo Maria Manera), il figlio di Andrea che fino a prova contraria potrebbe essere coinvolto con l’omicidio di Laura. Baldini (Giorgio Pasotti) si rifiuta però di credere che il figlio possa essere colpevole, anche se nuove prove gli dimostreranno che forse si sbaglia. Dato il suo coinvolgimento nel caso, la Ranieri deciderà però di allontanarlo dal caso quando capirà che non è obbiettivo. Andrea del resto sta cercando di incastrare Max, ma dovrà accettare il fatto che Matteo possa essere colpevole. Nella seconda puntata, la fiction continua con i colpi di scena: don Carlo nasconde qualcosa.

Il Silenzio dell’Acqua terza puntata anticipazioni e trama

Max e Matteo, due presunti colpevoli che fino a prova contraria potrebbero aver avuto un ruolo nella morte di Laura. Il terzo episodio de Il Silenzio dell’Acqua amplia però il cerchio per indagare su Franco. Soprattutto quando emergerà che ha una relazione segreta con la madre della vittima. Questo dettaglio ed anche i suoi precedenti non fanno che complicare la situazione. Secondo i sospetti della Polizia, Franco infatti potrebbe aver incontrato Laura il giorno del suo omicidio. Matteo invece fa il salto di qualità e deciso a scoprire di più sul mistero di Laura, seguirà Grazia (Sabrina Martina) e Don Carlo per capire quale legame possano mai avere. Le anticipazioni de Il Silenzio dell’Acqua accendono però le luci su Nico: divorato dai sensi di colpa, deciderà di incolpare Franco (Mario Sgueglia) e di riferire a Ranieri e Baldini perché potrebbe aver ucciso la figlia di Anna. Eppure non sembra l’unico ad avere un movente.