La Porta Rossa 2 quarta puntata – La fiction con Lino Guanciale ritorna nella prima serata del 6 marzo 2019 su Rai 2. Il doppio appuntamento con gli episodi 7 e 8 ci svelerà qualcosa di più su Jamonte, ancora a caccia di Anna. Le anticipazioni de La Porta Rossa 2 ci confermano che la protagonista farà una scoperta interessante.

La Porta Rossa 2 anticipazioni e trama della quarta puntata

Nell’episodio del 27 febbraio abbiamo scoperto che le prove sul presunto assassino di Cagliostro sono state modificate. Ancora lunga la strada che porta fino alla verità sul crimine e soprattutto su chi ha rapito la figlia del protagonista de La Porta Rossa 2. Dopo l’assoluzione del sospettato principale, Cagliostro si ritrova con un pugno di mosche e tanta rabbia da dover gestire. Qualcosa davvero non quadra ed i segreti sembrano accumularsi uno sull’altro, senza che sia possibile intravvedere una via d’uscita. Senza considerare che Jamonte sta ancora cercando di acciuffare Anna, per ora in fuga anche grazie al contributo di Stella. Sarà anzi quest’ultima a darle modo di fare una scoperta shock, grazie ad un biglietto che Piras ha scritto prima di esalare l’ultimo respiro.

LEGGI ANCHE  La Porta Rossa 2: spazio ai legami e colpi di scena | Anticipazioni

Novità anche sulla scomparsa di Lucia, su cui Paoletto e Stella cercano di fare chiarezza ormai da tempo. Secondo le anticipazioni sulla quarta puntata de La Porta Rossa 2, riusciranno a scoprire quale mistero si nasconde dietro la Fenice ed i suoi adepti. Nell’episodio 8, la trama continua a seguire Jonas da vicino. Sembra infatti che gli incontri con Cagliostro che ha vissuto durante il coma siano ancora vivi nella sua mente. Anzi, non riesce proprio a fermare tutto e l’unica soluzione è capire il loro significato. Jonas decide quindi di raccontare tutto a Silvia per togliersi questo grande peso, per poi parlarne proprio con Rambelli. Ancora una volta sono le anticipazioni de La Porta Rossa 2 a suggerirci il prossimo passo di Jonas: parlare in un faccia a faccia con chi avrebbe cercato di ucciderlo.