Fabrizio Corona reagisce alla decisione del giudice di non concedergli la libertà e scrive una lettera a Verissimo, in cui annuncia la sua prossima mossa. “Sacrificherò la mia vita”, scrive il re dei paparazzi alla conduttrice del programma di Canale 5.

Fabrizio Corona è deciso a tutto e non si fermerà di fronte a nulla. Disposto ad andare contro ogni limite umano, l’ex re dei paparazzi ha annunciato il suo imminente sciopero con una lettera diretta a Verissimo. Sono pronto a tutto”. “Voglio tornare a fare il padre”. Parole disperate con cui Fabrizio Corona vuole smentire la notizia apparsa nei giorni scorsi sulle testate nazionali, riguardo al suo sciopero della fame. La fidanzata Silvia Provvedi avrrebbe invece telefonato a Silvia Toffanin ed avrebbe manifestato la propria preoccupazione riguardo alle condizioni di salute di Corona.

“Non tocca cibo e io sono molto preoccupata”

Così riporta il comunicato stampa dello show della Mediaset. La Provvedi avrebbe sottolineato inoltre che Fabrizio Corona è psicologicamente combattivo, ma rimane comunque “molto scosso”.

“Quello che mi hanno fatto questa volta è peggio di tutto quello che ho subito dal 2005”, scrive Corona nell’incipit della sua lettera, rivolgendosi direttamente alla conduttrice di Verissimo. Il suo intento non riguarda solo rivendicare i propri diritti, ma anche insegnare al figlio che “bisogna sempre lottare per l’ingiusta libertà negata, gli abusi di potere, le vendette e le vanità personali”. Per questo si dichiara pronto a sacrificare la propria vita fino a che non otterrà una nuova udienza in cui vengano riconosciuti i suoi diritti.

Le ultime parole dello scritto di Fabrizio Corona riguardano anche gli insegnamenti di Papa Francesco, figura a cui ha fatto spesso riferimento. Non nega inoltre di aver sbagliato, ma è sicuro di aver già pagato per i propri errori.

“Come dice Papa Francesco ‘Quando uno si macchia è difficile smacchiarsi’, specialmente per uno come me che è considerato il male assoluto, che deve essere eliminato per sempre. Basta pregiudizi!!! Voglio tornare a fare il padre. Ne ho assolutamente diritto e mio figlio ha bisogno di me.”