The Good Doctor 3 conferma il successo ottenuto da Freddie Highmore nelle vesti del medico autistico Shaun. Il medical drama ha dovuto affrontare una dura battaglia al suo debutto, ma fin dalla prima messa in onda ha fatto incetta di applausi fra pubblico e critica. La terza stagione ne è una conferma: The Good Doctor 3 si prepara a nuovi episodi grazie alla produzione di ABC e Sony.

The Good Doctor 3 cambierà le carte in tavola?

Ancora presto per dirlo, ma le aspettative dei fan è che la nuova trama possa affrontare una nuova incursione nelle vite dei medici. Il primo capitolo dopo tutto ci è servito per conoscere da vicino il protagonista e la sua difficoltà nella relazione con gli altri, particolare che spesso ha complicato le cose anche per il suo ruolo di medico. Nel secondo arco narrativo invece abbiamo affondato il colpo nella vita di Shaun, lo abbiamo visto affrontare i traumi del passato e la sindrome dell’abbandono grazie alla malattia di Glassman.

LEGGI ANCHE  Grey's Anatomy 16: si attende ancora il rinnovo della ABC

Ed in più sono stati introdotti altri personaggi che hanno aiutato il St Bonaventure a rimanere al di sotto dei riflettori anche per le tracce collaterali. Il genere medical drama è sempre in cima alle preferenze dei telespettatori di tutto il mondo: gli appassionati apprezzeranno sempre le dinamiche interne di un ospedale, i drammi di medici e paramedici, la difficoltà di chi ha il potere di donare la vita ed allo stesso tempo toglierla. Lo confermano i successi del passato e del presente, da ER a Grey’s Anatomy, fino a Chicago MED e New Amsterdam. The Good Doctor 3 ha tuttavia il merito di stravolgere ogni visione, regalandoci un personaggio principale atipico, ancora tutto da scoprire.