Call Jane è il nuovo progetto cinematografico che coinvolge Susan Sarandon e Elisabeth Moss. Forte del suo successo con The Handmaid Tale, la vincitrice Emmy ha deciso di raccontare un’altra storia dell’universo femminile, che verrà presentata la prossima settimana all’EFM. Il film Call Jane vedrà Tallulah Sian Heder come regista, mentre la scrittura è affidata a Roshan Sethi e Hayley Schore.

Call Jane, la trama del film con Susan Sarandon

Elisabeth Moss sarà una casalinga americana degli anni Sessanta, alla disperata ricerca di avere un figlio. Quando otterrà finalmente delle notizie positive sulla gravidanza, dovrà fare fronte ad alcune complicazioni che rappresentano un pericolo imminente che grava sulla sua vita. Sarà costretta a rifugiarsi presso i Janes, un movimento abortista che agisce in segreto e guidato da Virginia (Sarandon). Il gruppo riuscirà a salvare la vita di Joy e le trasmetterà uno scopo per il suo futuro. Ovvero aiutare le altre donne ad assumere il controllo del loro destino. Nel frattempo, i diritti delle donne subiscono diversi attacchi in tutto il mondo.

Il Collettivo Jane è una parte importante e affascinante della storia mondiale, dice la Moss a THR. E non solo per le donne, anche se tutto ruoterà ad un personaggio complesso come quello di Joy ed in grado di rappresentare molte donne di diversi periodi storici. Data l’importanza del momento sui diritti dell’universo femminile, la Moss è sicura che il film Call Jane sia ora più che mai necessario per far fronte ad un problema sempre più crescente. La Sarandon ha partecipato inoltre di recente alla serie tv Ray Donovan, dove esplora il rovescio della medaglia grazie all’interpretazione di una donna forte e potente.