Facebook sta cercando di risollevare le proprie sorti e per riuscire nell’impresa titanica sembra che voglia integrare altre piattaforme di proprietà della stessa azienda. Parliamo naturalmente di Messenger, realtà ormai staccata da Facebook e Whatsapp e Instagram. L’integrazione è l’obbiettivo comunque scelto da Zucherberg, almeno stando ad alcune fonti anonime riportate dai giornali americani.

Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger: la mission

Le indiscrezioni diffuse in queste ore hanno fatto già diventare la news un possibile scandalo verso i puristi delle App. Va sottolineato che si tratta ancora di rumors, anche se a confermarlo sarebbero quattro persone che sono già all’opera sotto mandato di Zuckerberg. Stupisce però e non poco questa possibile strategia, visto che il proprietario delle App ha sempre specificato di non voler rendere sovrapponibili i servizi delle sue piattaforme.

A quindici anni di distanza dalla nascita di Facebook, il network ha vissuto un’ascesa interessante seguita poi da un declino e da un costante tentativo di miglioramento. Allo stato attuale delle cose, Instagram sembra spopolare più fra i giovanissimi, che adottano Whatsapp per le conversazioni private. Facebook invece dovrebbe essere rimasto ancora appannaggio della fascia adulta, così come Messenger. Secondo il New York Times il progetto dovrebbe prevedere quindi un’unione utile a tutti gli utenti e di conseguenza anche alle aziende che con FB Ads ed altri servizi di advertising propongono prodotti e contenuti agli utenti.

LEGGI ANCHE  Instagram e #Facebookdown: i 280 caratteri di Twitter risolvono tutto!

Privacy a rischio?

Uno dei principali dettagli ancora da chiarire riguarda la protezione della privacy di ogni utente, dato che l’allarme pirateria è sempre dietro l’angolo. Unire le quattro piattaforme vorrebbe dire maneggiare più informazioni personali, fra dati sensibili e numeri di cellulari. In base alle prime voci di corridoio, per ora si parla più che altro di sicurezza per i messaggi di testo. La crittografia End to End prevista già su Whatsapp dovrebbe essere adottata grazie ad un’estensione anche dalle altre piattaforme. “Sono ancora molte le discussioni e i confronti in atto”, dice il portavoce di Facebook parlando della mission attuale dell’azienda. L’obbiettivo è infatti rendere più facile l’interazione fra tutti gli utenti, in modo semplice e veloce. E soprattutto sicuro. Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger dovrebbero collegarsi inoltre già a partire dal 2019: a fine mese e nella parte iniziale del 2020 potrebbero essere avviati i lavori di integrazione.