Paola Tiziana Cruciani è fra i personaggi principali de La Dottoressa Giò. La vedremo all’opera nei panni di Gigliola fin dalla prima puntata, quando la Basile ritornerà in ospedale dopo aver sconfitto Monti. La capo sala ha un carattere scontroso, burbero e da vera romana. Nasconde però un cuore tenero e sarà d’aiuto alla protagonista, soprattutto per la sua battaglia personale. Prima di vederla come Gigliola, scopriamo qualcosa di più sul ruolo di Paola Tiziana Cruciani ed alcune anticipazioni che riguardano il suo personaggio.

Paola Tiziana Cruciani è Gigliola: la scheda

Il peso dell’ospedale è tutto sulle spalle di Gigliola. Soprattutto perché sono tanti i novellini che si aggirano in corsia. Si assicura che sia tutto in ordine, ma spesso viene messa a tacere dai suoi superiori. Il motivo? La vedono più che altro come un motivo di disturbo. E forse è tutta colpa del suo legame con Giò, che sarà fra le prime ad accogliere al suo rientro. Sorridente in modo inedito, Gigliola in realtà reagisce con grande energia ad ogni situazione. Cerca anche di non essere troppo amichevole, sia con gli specializzandi sia con i pazienti.

LEGGI ANCHE  La Dottoressa Giò 3: a 24 anni dal debutto, la terza stagione su Canale 5

Donna di altri tempi, non tarderà ad intuire che qualcosa non va nel policlinico. Accetterà senza esitare di aiutare la Basile a scoprire alcune informazioni importanti e riservate. L’unico modo per sostenerla nelle indagini sulle pazienti e su quanto accade nelle retrovie dell’istituto. Non esiterà a rischiare il proprio posto di lavoro, sicura che la verità debba emergere e che Giò possa ottenere la sua giustizia personale. Gigliola è anche dotata di una grande ironia, gestita con saggezza dall’attrice Paola Tiziana Cruciani.