Bull 3 ha vissuto l’uscita di Eliza Dushku ed in merito a quanto avvenuto sembra che la colpa sia da attribuire a Michael Weatherly. L’attrice ha firmato un accordo con la CBS ed ha ottenuto un compenso di 9,5 milioni di dollari per la sua uscita dalla serie Tv crime che vede Weatherly nei panni di un abile psicologo processuale. Bull 3 avrebbe messo Eliza Dushku in una brutta posizione, proprio per via di alcune battute fuori luogo dette dal protagonista sul set.

Elisa Dushku di Bull 3 fa un esposto contro la CBS

Dopo aver fatto la sua apparizione nella prima stagione nei panni dell’avvocato JP Nunnelly, Eliza Dushku è sempre stata indicata dalle voci di corridoio come una delle possibili fiamme del protagonista di Bull 3. Tutto per amore della finzione, ovviamente. L’artista però ha scelto di ritirarsi dalle scene dopo aver subito degli approcci discutibili da parte di Michael Weatherly, diventato popolare grazie alla militanza in NCIS nei panni di Tony DiNozzo. Ed anche se la versione è solo quella della Dushku, la CBS ha accettato di pagarle un compenso milionario per quanto accaduto.

LEGGI ANCHE  Bull 3x01: problemi di cuore (VIDEO)

La Dushku sarebbe stata infatti protagonista di alcuni incidenti sul set, avvenuti per via di commenti umilianti fatti da Weatherly e diretti all’aspetto dell’attrice. E non solo perché a quanto pare l’attore avrebbe proposto un rapporto a tre con la Dushku, dicendo che l’avrebbe sculacciata di fronte al cast ed al resto della troupe. Parole pesanti che la diretta interessata non ha accolto con il sorriso, anche se il protagonista ha giustificato tutto al Times puntando su un suo improbabile umorismo di scena. La CBS ha comunque accettato la versione di Eliza Dushku senza indagare, scegliendo poi di farla fuori dal cast di Bull 3. Il protagonista tuttavia ha riferito al Times di non aver suggerito al network di cancellare il personaggio, licenziando quindi l’attrice.