Netflix 2019: quali novità nel catalogo di gennaio? Tante serie Tv originali in arrivo, per titoli tanto attesi dai fan di tutto il mondo. Da ASOUE 3 fino a It Follow, passando per Ray Donovan 6 e molto altro ancora. Scopri le news su Netflix di gennaio 2019, per iniziare il nuovo anno in compagnia degli show preferiti.

Netflix 2019: che cosa guardare?

Si inizia alla grande fin dai primi giorni: dall’1 gennaio 2019 verrà distribuita la terza ed ultima stagione di ASOUE – A Series of Unfortunate Events. Ovvero Una serie di sfortunati eventi, dove ritroveremo i piccoli Baudelaire alla ricerca delle verità rimaste ancora segrete. E di certo in fuga dal famigerato, eccentrico e sconclusionato Conte Olaf. Nella stessa giornata verrà rilasciato Facciamo ordine con Marie Kondo. Un viaggio dentro la quotidianità con l’esperta di lifestyle e organizzazione, nonché fondatrice della KonMari. E sempre per il primo dell’anno, una vera chicca per gli appassionati delle serie Tv cult che hanno fatto la storia del piccolo schermo mondiale: la serie completa di Gossip Girl.

Il 6 gennaio potremo trascorrere la Befana in compagnia di uno dei film horror più interessanti degli ultimi anni. It Follows è diretto da David Robert Mitchell: una 19enne si ritrova vittima di una strana maledizione, in cui viene perseguitata da entità malvagie. Con Maika Monroe nel ruolo di Jay Height, il cast prevede anche Keir Glichrist e Daniel Zovatto, oltre a Jake Weary. Dall’8 gennaio riprenderanno invece le nuove puntate di Ray Donovan 6, in pausa per qualche settimana per via delle festività invernali. Il faccendiere si ritrova nella sesta stagione a dover combattere i suoi noti demoni, ma nuove minacce rischiano di spezzare la sua famiglia per sempre.

Dopo le feste natalizie

Il 9 gennaio assisteremo alle disavventure di Godzilla Mangiapianeti, un fantaclassico. L’11 gennaio verrà rilasciato invece Sex Education, una serie Tv in cui vedremo Gillian Anderson al fianco di Asa Butterfield e Ncuti Gatwa: un inesperto Otis decide di condividere i segreti passionali ottenuti dalla madre sessuologa per rivoluzionare il mondo della scuola. Nella stessa giornata i fan di Titans potranno gustarsi la prima stagione creata da Akiva Goldsman, Greg Berlanti e Geoff Johns, basata sul fumetto Giovani Titani della DC Comics. E ancora Manchester By The Sea, dal 14 gennaio: il film è diretto e ideato da Kenneth Lonergan, mentre il cast prevede Casey Affleck e Michelle Williams. Del genere drammatico, la trama accende le luci su Lee Chandler, un portinaio di Boston che si ritrova tutore di un sedicenne in seguito alla morte del fratello.

Acclamato dalla critica, l’anno scorso è stato uno dei titoli di punta per il mondo seriale a livello globale. American Crime Story II – L’assassinio di Gianni Versace verrà rilasciato il 17 gennaio: la trama ripercorre una delle ricostruzioni del tremendo delitto del brillante stilista. Un’analisi approfondita di Andrew Cunanan, una figura controversa e ricercata dai federali, fortemente ossessionata da Versace. Dal 18 gennaio vedremo invece gli episodi di Star Trek Discovery 2, per un’emozionante avventura che si concentrerà anche sul giovane Spock. Gli appuntamenti verranno distribuiti con cadenza settimanale. E sempre dal 18 gennaio ci saranno le nuove puntate di Grace and Frankie 5, la serie Tv su due donne che trasformano la loro terza età in un business vincente ed originale. Nello stesso giorno sarà disponibile l’anime Carmen Sadiego, la ladra internazionale che ritornerà a 20 anni di distanza dalla fine di Dov’è finita Carmen Sandiego?.

Le ultime battute di gennaio 2019 su Netflix

Per gli amanti dei film, Netflix 2019 prevede invece nello stesso giorno anche il rilascio di Close, diretto da Vicky Jewson e con protagonista Noomi Rapace. Dal 25 gennaio potremo assistere alla seconda parte della quarta stagione di Unbreakable Kimmy Schmidt. Tre giorni dopo verrà invece rilasciato il film Il discorso del re di Tom Hooper e con Colin Firth e Helena Bonham Carter. Ispirato ad una storia vera, accenderà le luci sulla balbuzie di re Giorgio VI e sul suo fatale incontro con il logopedista Lionel Logue.