Animali Fantastici e Dove Trovarli: il film ispirato dai romanzi della mamma di Harry Potter sbarcherà su Canale 5 nella prima serata di oggi, mercoledì 12 dicembre 2018. Diretto da David Yates e con protagonisti Ezra Miller e Eddie Redmayne, la pellicola ha vinto il premio Oscar grazie all’interpretazione del suo protagonista. Lo vedremo nei panni di Newt, al fianco di tanti altri personaggi principali. Il cast di Animali Fantastici e Dove Trovarli recluta infatti artisti come Katherine Waterston, Samantha Morton e Dan Floger.

Animali Fantastici e Dove Trovarli trama

Torniamo indietro nel tempo: nella New York degli anni Venti, il giovane mago Newt Scamander arriva per la prima volta in città nascondendo delle creature magiche. Tuttavia perderà la valigia in cui le contiene, a causa delle incursioni del mago oscuro Gellert Grindelwald. Il crescendo di disastri non passerà inosservato agli occhi di Senior Auror Percival Graves, che deciderà di prendere di mira Newt: quest’ultimo dovrà inoltre fare i conti con una minaccia invisibile che colpirà la quinta strada. La trama di Animali Fantastici e Dove Trovarli ci svela che il mistero sembra ruotare attorno ad una misteriosa agenda, vero bersaglio di Graves.

Le curiosità

Il nome New Scamander assegnato al protagonista appare per la prima volta sulla Mappa del Malandrino di Harry Potter, nel capitolo Il prigioniero di Azkaban del 2004. Secondo la trama della saga del maghetto, Animali Fantastici e Dove Trovarli è stato pubblicato nel 1927 ed in seguito ha avuto un enorme successo, tanto da diventare uno dei bestseller di Hogwarts. Il nome di Scamander ricorre anche in altri momenti della saga cinematografica. Per esempio Newt ha una sua personale Chocolate Frog Card, come Silente. Non sono i soli riferimenti ad Harry Potter ed al suo universo. Per esempio in una delle scene finali possiamo vedere Newt indossare una sciarpa grigia e gialla, simbolo di Tassorosso.

Perché non può essere considerato una costola di Harry Potter?

Fra le scene tagliate durante il montaggio ne troviamo invece una in cui Eddie Redmayne mostra il corpo pieno di cicatrici, simbolo delle dure lotte vissute nella cattura di animali pericolosi. L’attore è stato scelto inoltre ad occhi chiusi dalla scrittrice JK Rowling, tanto che non ha avuto bisogno di sottoporlo ad un provino. In origine la pellicola è stata pensata invece per essere parte di una trilogia, poi trasformata in una saga in cinque parti già dall’ottobre del 2016. Nonostante le numerose citazioni, l’autrice ha spesso sottolineato che questo nuovo film non intende essere un prequel o un sequel di Harry Potter, ma un’estensione del mondo magico del maghetto. Sarebbe stato impossibile inoltre trasformarlo in un sequel, visto che la trama viene ambientata 70 anni prima dell’arrivo di Harry ad Hogwarts.

LEGGI ANCHE  Operation Christmas, trama e cast del film su Canale 5 | 3 gennaio

Richiami a Il Calice di Fuoco e I Doni della Morte

Un altro dei riferimenti alla saga di Harry Potter e di preciso al capitolo Il Calice di Fuoco è presente nella scena in cui il protagonista mostra a Jacob tutte le creature che ha catturato. Fra queste è presente un Grindylow, imprigionato in una bolla d’acqua. Per la prima volta invece vediamo una delle creature citate da Hermione nel capitolo Harry Potter e i Doni della Morte. Durante una scena, Xenophilius parla di uno snorkel dalle corna particolari che può essere richiamato con uno speciale corno. Sarà solo in Animali Fantastici e Dove Trovarli che la Rowling deciderà di dare delle sembianze a questo mostriciattolo, il più distruttivo della sua specie. Troviamo inoltre un riferimento alla famiglia Lestrange grazie alla presenza di Leta, la donna che interessa a Newt e che probabilmente è legata al marito scomparso di Bellatrix, Rodolphus.

Perché “non esistono” i babbani in America?

Esiste una sostanziale differenza fra il termine usato nel doppiaggio italiano per definire i non maghi dalla parola scelta in lingua originale. Nella versione doppiata, chi non è mago viene definito “babbano”, ovvero “muggles”. Quest’ultimo termine tuttavia veniva usato negli anni Venti in America per indicare gli spinelli. Per questo il termine americano corretto è “no-maj”, senza magia. Nel film si cita inoltre la scuola di Ilvermorny, ovvero la controparte di Hogwarts americana. L’istituto si trova nel Massachussets, come viene indicato in origine nel copione.

Le leggi razziali e la loro versione magica

In una delle sequenze, Newt, Queenie e Tina parlano di una legge magica che proibisce ai maghi di fraternizzare con chi non lo è. Il riferimento è alle leggi sulla segregazione razziale in vigore negli Stati Uniti negli anni Venti. Per questo viene definita Rappaport’s Law, in onore di Emily Rappaport, quindicesimo presidente del MACUSA (Magico Congresso degli Stati Uniti d’America). L’emendamento prevede inoltre che ogni bacchetta in possesso ad un mago straniero venga registrato al momento della visita in territorio americano. Gli studenti di Ilvermorny devono inoltre consegnare le loro bacchette allo staff prima di partire per le loro vacanze. O meglio dovevano, visto che la legge sarebbe stata abrogata nel ’65.

I nomi completi di Newt e Tina

Grazie ad una scena in cui i protagonisti mostrano le loro carte di riconoscimento MACUSA, scopriamo che il secondo nome di Tina è Ester. La sua data di nascita è invece il 19 agosto del 1901. Il nome completo di Newt è invece Newt Artemis Fido ed è nato nel 1897, mentre il suo ultimo viaggio nella Gran Bretagna risale al 16 giugno del 1923. Fra le curiosità di Animali Fantastici e Dove Trovarli scopriamo inoltre che nella scuola americana si trova una versione USA del libro The Standard Book of Spells usato ad Hogwarts: il suo titolo è Chadwick’s Charms.