Quarto Grado anticipazioni 23 novembre – Una nuova puntata per il programma di Retequattro guidato da Gianluigi Nuzzi. Un appuntamento tutto al femminile, con al centro il femminicidio. In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, il format si interesserà in particolare di due casi. Secondo le anticipazioni di Quarto Grado, verrà analizzata la scomparsa di Iuschra e i sospetti su Simona Pozzi.

Quarto Grado anticipazioni 23 novembre: Iuschra e delitto Pozzi

Dov’è finita la dodicenne autistica scomparsa lo scorso 19 luglio da Serle, nel Bresciano? Se lo chiedono i familiari che attendono di scoprire una pista utile per ritrovarla. Si interrogano anche le autorità, che finora non sembrano aver trovato indizi validi che possano svelare il mistero. I familiari intanto sono giunti ad una sola conclusione: Iuschra potrebbe essere stata rapita. Ma da chi?

Nuovi sviluppi sul caso di Maurizio Pozzi, l’imprenditore ucciso all’interno della propria abitazione. Al centro dei sospetti la figura della figlia Simona, che secondo alcuni testimoni avrebbe cercato più volte di organizzare il suo omicidio. Ancora sotto processo Simona Pozzi, che si dichiara innocente di fronte a qualsiasi accusa. Dovrà attendere però il verdetto dei giudici per poter capire come la legge stia valutando il suo caso. Le anticipazioni di Quarto Grado confermano la sua presenza in tv per spiegare la sua personale visione dei fatti.

LEGGI ANCHE  Quarto Grado anticipazioni del 13 aprile: i casi Mastropietro e Neri