Hell’s Kitchen Italia 2018 terza puntata – Ritorna nella prima serata di martedì, 20 novembre 2018, il cook talent capitanato da Carlo Cracco su Sky Uno HD. Ospiti d’onore La Pina e il marito Emiliano Pepe, che dovranno essere guidati dalle brigate. Ancora una volta le tensioni non mancano, soprattutto per quanto riguarda la squadra rossa. La terza puntata di Hell’s Kitchen Italia 2018 ha messo Lory in particolare difficoltà, ma è stata Federica a dover subire la sua stessa vendetta. Nella sfida finale, la concorrente si è battuta con Manuel.

Hell’s Kitchen Italia 2018 terza puntata: un filetto alla Wellington da remoto

La prima sfida per i concorrenti è più difficile del previsto. Le squadre rosse e blu dovranno suggerire infatti a La Pina e Emiliano Pepe come realizzare una ricetta a sorpresa. La rossa sceglie di puntare tutto su Emiliano, in base al suo modo di tagliare la zucchina. I blu invece sono convinti che la rapper possa regalare qualche soddisfazione. Solo in un secondo momento viene svelato ai due team quale ricetta dovranno eseguire: il filetto alla Wellington. Fin dalle prime battute, Emiliano si rivela impacciato e di certo non gli è d’aiuto qualche suggerimento dato da Lory. La concorrente infatti non solo solleva le critiche delle compagne, ma toglie tempo prezioso all’ospite e compromette la cottura. All’assaggio, Cracco loda infatti il piatto de La Pina, mentre sottolinea che la pasta di Pepe è rimasta cruda.

LEGGI ANCHE  Hell's Kitchen Italia 2018: i concorrenti della quinta edizione

La prova individuale: Lory fuori dai giochi

Persa l’opportunità di superare il test, la squadra rossa si confronta con la sfida successiva della terza puntata di Hell’s Kitchen Italia 2018: la prova individuale. In quanto leader di brigata, Michela decide di assegnare una penalità di cinque minuti a Lory. “Lei più delle altre se lo merita“, dice infatti pensando al test precedente. Arrivato il suo turno, Lory le restituisce il favore e si vendica. Il testa a testa però non è terminato, perché terminata la clessidra, Michela decide di nominare ancora Lory. I broccoletti della concorrente vengono quindi abbandonati sul fuoco, con il rischio di non poter presentare un piatto.

Lory spezza infine la catena ed assegna la penalità a Mayla, anche se Ginevra pensa che abbia agito con furbizia. L’avversaria pensa tra l’altro di aver agito con furbizia, visto che ha tolto le padelle dal fuoco. Penalità poi per Ginevra, tranquilla di poter completare la sua ricetta. Lory decide di togliere dal fuoco l’aglio della compagna per evitare che si bruci, ma Ginevra la nomina. Lory è l’ultima a subire il giro infernale ed ha solo dieci minuti a disposizione per presentare qualcosa. “Ovviamente mi aspetto che le altre abbiano fatto degli ottimi piatti“, dice inoltre Cracco avvisando il resto della brigata.

L’assaggio di Chef Cracco

Ginevra è la prima a finire nel cerchio di fuoco, visto che il suo risotto non è mantecato ed è troppo semplice. Mayla invece propone un filetto su letto di riso, anche se ha voluto azzardare con il risotto. La concorrente riesce a soddisfare Cracco e va al posto. Michela presenta un piatto con funghi, spinaci e uova, ma lo Chef la spedisce nel cerchio di fuoco. Elena propone calamaro su crema di asparagi e fungo fritto ed anche se ha fatto diverse preparazioni, “Non hai chiuso il piatto“.

Per questo finisce nel cerchio. Tocca poi a Federica: gnocchi di castagne con funghi porcini, cachi fritti e crema di cavolfiore. “Immangiabile” sentenzia Cracco, facendo notare come le due peggiori abbiano avuto in realtà 40 minuti di tempo. Federica prende quindi il posto di Elena. L’ultima a portare il piatto è Lory, che ha cotto un’insalata autunnale. Anche se ha avuto pochi minuti a disposizione, Lory è riuscita a superare il turno. Federica quindi dovrà andare al duello finale.

Il servizio in cucina

Le due brigate devono decidere i nuovi leader, ma Michela mette le mani avanti: non vuole la nomina. Lory invece la propone, mentre la maggior parte del gruppo ripiega verso Elena. La squadra blu appare ancora una volta più compatta: sceglie Diego senza troppe incertezze. Novità della terza puntata di Hell’s Kitchen Italia 2018: ogni cliente avrà una app con cui votare con un punteggio da 0 a 5 stelle ogni piatto ricevuto al tavolo. Le due squadre potranno quindi conoscere in tempo reale il feedback del pubblico.

Al tavolo d’onore si siedono invece le due Food Blogger Gigi Passera e Paola Galloni. Piccolo incidente prima del servizio: Mayla si taglia il dito e il medico è costretto ad intervenire. Per questo Cracco decide di metterla a sedere, sicuro che non possa affrontare il servizio. La concorrente è sicura del contrario, ma lo Chef decide di mettere al primo posto la sua salute. L’assenza di Mayla influenza anche il resto della brigata rossa, che dovrà quindi contare solo su quattro elementi. Elena però è sicura di poter tenere tutto sotto controllo.

Come è andata in sala?

L’antipasto a base di cappasanta sembra favorire la squadra blu: le due ospiti notano che il piatto è più saporito, anche se con un elemento in meno. Le due Food Blogger decidono di assegnare 3 stelle ai blu e quattro ai rossi. La squadra delle donne però perde quota con il risotto al salto per via della cottura. Nel frattempo, Manuel perde di vista la quantità di broccoli per il servizio. Elena invece subisce la tensione e deve allontanarsi, spingendo Cracco a chiamare Mayla in cucina. Manuel viene inoltre rimproverato per la seconda volta da Cracco, che tira un orecchio anche ad Elena perché non ha tirato fuori dal frigo il tartufo.

Manuel purtroppo non si accorge che il filetto è crudo, anche se ha seguito le istruzioni del responsabile di postazione. Mentre i blu scendono dopo i primi, i rossi migliorano e centrano 3 stelle piene. Lo Chef’s table fa i suoi complimenti alla brigata delle donne. In cucina, Diego ha qualche problema con Rodolfo per via dei primi ed i secondi non va meglio. Per le ospiti invece i blu hanno sbagliato anche il fritto: “Agghiacciante“. Anche il misto fatto da Luca non è all’altezza delle aspettative e la postazione viene lasciata quindi a Diego. La squadra nel frattempo migliora di uno 0,2 rispetto alla portata precedente, riuscendo a terminare il servizio in tempo. “Non ci siamo“, commenta invece il tavolo degli ospiti anche per il fritto di Diego. Il concorrente conquista solo una stella da entrambe le specialiste.

Il duello finale

La squadra blu viene richiamata in toto da Cracco, che fa notare a tutti i concorrenti come la squadra rossa abbia lavorato bene pur con due postazioni scoperte. Ogni componente della brigata degli uomini ha compiuto però degli errori, ma i due nomi fatti dai compagni sono Fabrizio e Rodolfo. Cracco però non è d’accordo e decide che è Manuel a dover affrontare la sfida con Federica. I due concorrenti devono preparare lo sgombro e Cracco non vuole solo vedere se sono in gradi di pulire il pesce, ma anche di seguire una procedura. Federica ha fatto di testa sua, Manuel invece ha copiato lo Chef. “Non mi accontento più di chi copia, voglio chi crea“, sentenzia Cracco prima di chiedere a Manuel di uscire.

Hell’s Kitchen Italia 2018: replica in streaming ed eliminato

Gli appassionati del cook talent di Sky Uno potranno riguardare l’appuntamento del 20 novembre 2018 grazie al servizio gratuito offerto dal portale ufficiale. Basterà accedere allo spazio dedicato agli episodi per trovare la terza puntata di Hell’s Kitchen Italia 2018, mentre nella sezione video del programma di Sky è presente ogni clip dei momenti clou della serata. L’eliminato di oggi è invece Manuel, che non ha dimostrato di essere indipendente in cucina.