The Walking Dead 8 si prepara per il grande debutto della sua nuova stagione, previsto per il prossimo 22 ottobre sull’emittente americana AMC. La serie Tv apocalittica andrà in scena con il 100° episodio, che corrisponderà ad un punto particolare della trama. Grazie ad un’intervista di Tom Payne a IGN, sappiamo qualche dettaglio in più di ciò che ci attende.

I fan hanno già avviato il conto alla rovescia per la premiere di The Walking Dead 8, uno degli eventi più attesi della prossima stagione televisiva. Alcuni particolari su cui si è soffermato Payne, che nello show conosciamo con il nome di Jesus, ci danno un’idea di ciò che vedremo sul piccolo schermo.

“Scott Gimple parla molto del 100° episodio, che sarà una parentesi a parte rispetto alle prossime 100 puntate. The Walking Dead 8 inizierà certamente con un big bang e vivrà un crescendo, davvero emozionante”

The Walking Dead 8: Chi prenderà la decisione più difficile?

Payne promette inoltre che The Walking Dead 8 sarà pieno di scene brutali e morti, oltre che di dilemmi che i personaggi dovranno risolvere. L’ottava stagione di TWD permetterà inoltre di esplorare in cosa consiste “All Out War”, il tutto contro tutti fra gli uomini di Negan e quelli di Rick. In questo frangente è facile immaginare come ognuno dei protagonisti verrà chiamato a prendere delle decisioni discutibili.

“Penso che alcuni dei personaggi dovranno affrontare un lavoro molto forte, che permetterà loro di mettere in scena un sorprendente arco narrativo. Alcuni personaggi saranno coinvolti nella guerra e [si chiederanno] qual è l’azione più corretta da compiere? Solo uccidere tutti?”

The Walking Dead 8: Epic battle

Alcune fasi di The Walking Dead 8 saranno confuse e concitate, tanto che ci saranno delle scelte da compiere per poter proseguire. Uno di questi fattori potrebbe inoltre essere collegato alla scena di combattimento che è stata immortalata nel trailer di The Walking Dead 8, in cui vediamo proprio Payne sfoderare le proprie armi.

“Qualunque cosa succederà, è molto bello vedere i personaggi consapevoli di ciò che stanno facendo insieme e vederli in azione”