Storie Maledette ritorna anche quest’anno e mette il cuore in pace a tutti i fan che non vedono l’ora di rivedere Franca Leosini in tv. L’edizione 2018 partirà il 16 dicembre ed ha tutta l’aria di una sfida contro l’informazione o la cattiva informazione, come anticipato da uno dei portali più importanti in Italia in fatto di anticipazioni. Storie Maledette ci permette un viaggio all’interno della Strage di Erba, mentre opinione pubblica e tribunali si trovano ancora su fronti opposti.

Storie Maledette Vs Le Iene: la verità sta nel mezzo?

Sono state dette tante cose sulla Strage di Erba ed uno degli ultimi programmi a fare la sua incursione fra documenti e registrazioni è Le Iene. Con una carrellata di servizi, l’inviato ha mostrato ai telespettatori tutti quei particolari che ancora non tornano e che sembrano gettare un’ombra sulla colpevolezza di Rosa Bassi e Olindo Romano. Lo stesso Azouz Marzouk in passato si è dichiarato sicuro che la coppia condannata per il pluriomicidio sia in realtà innocente.

LEGGI ANCHE  Strage di Erba, per Azouz Marzouk Olindo e Rosa sono innocenti

Era convinto della tesi opposta invece Carlo Castagna, che al pari di Marzouk ha perso tutto quella notte di tanti anni fa. La Strage di Erba rimane una delle pagine più tragiche della cronaca italiana ed il dibattito non si è ancora concluso. Come ci svela Davide Maggio con il suo sito, Storie Maledette si prepara a smentire tutto quello che è stato raccolto e raccontato da Le Iene. Indignati intanto i figli di Castagna, che hanno visto accusare il genitore di aver mentito.

Anche se in buona fede, visto che le inchieste di Antonino Monteleone mirano per lo più a mettere in luce il ruolo delle forze dell’ordine nella triste vicenda. Ancora nulla da parte della conduttrice Franca Leosini, che potrebbe tuttavia aver ottenuto un’intervista doppia con Rosa e Olindo. Storie Maledette potrebbe seguire quindi la scia già tracciata l’anno scorso, quando a sedere di fronte della giornalista sono state Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri.