Omicidio a Bari, sulla statale all’altezza di Trani. Un uomo, ubriaco, ha tamponato un’auto ed ha provocato la morte di tre persone. Le vittime sono tutte residenti di Bari, nella zona nord della città.

L’omicidio stradale avvenuto a Bari è stato provocato da un 22enne originario dell’Albania, che secondo i test antialcool risultava ubriaco al momento dell’incidente. La sua Fiat Stilo avrebbe tamponato infatti una Toyota Aygo che si trovava sulla statale 16 bis, a 40 km da Bari e ad altezza Trani. Secondo le prime ricostruzioni, sottolinea Il Fatto Quotidiano, l’auto tamponata avrebbe in seguito preso fuoco e le fiamme hanno ucciso i tre passeggeri. Il conducente albanese si trova ora in stato di arresto, mentre riceve le dovute cure all’ospedale di Barletta. L’ordine è giunto dal pm della Procura di Trani, Mirella Conticelli, che ha notificato l’accusa di omicidio stradale plurimo.

Omicidio stradale a Bari: Carbonizzate le tre vittime

Inutile il tentativo dei soccorsi, che sono giunti sulla scena dell’incidente grazie ad una chiamata al 118. Al loro arrivo, i vigili del fuoco non hanno potuto che constatare il decesso delle tre vittime. Si tratta di un 57enne di Bari e di due donne, di cui una di 54 anni. I pompieri hanno dovuto lavorare a lungo per estrarre i cadaveri dalle lamiere carbonizzate della vettura, irriconoscibili a causa della combustione. Sull’omicidio indaga in queste ore la Polizia Stradale, che sta vagliando la posizione dell’autista albanese. Al momento dell’incidente, a bordo dell’auto del presunto assassino si sarebbe trovato inoltre un altro connazionale.

LEGGI ANCHE  Molfetta (Bari): 17 enne salvato da suicidio alla stazione. Nuovo caso di Blue Whale?