Legacies 1×03 recensione – The CW ha trasmesso il terzo episodio della serie soprannaturale giovedì, 8 novembre 2018. “We’re Being Punked, Pedro” ci mostra le dinamiche collegate ai tradimenti ed i segreti che colpiranno diversi personaggi della scuola. La nostra recensione di Legacies 1×03 contiene ovviamente SPOILER: procedi a tuo rischio e pericolo.

Legacies 1×03 sinossi in breve

Landon e Rafael cercano di destreggiarsi nel mondo degli umani ed attirano l’attenzione di un volto noto per i fan di The Vampire Diaries. Intanto, la scuola viene presa di mira da un Gargoyle che cercherà di uccidere i ragazzi. Alaric dovrà gestire la situazione, ma non senza l’aiuto di Josie e Hope. MG invece scopre che uno degli amici vampiri ha infranto le regole.

LEGGI ANCHE  Legacies 1x03: segreti o verità? (VIDEO)

Legacies 1×03 recensione e analisi episodio

I segreti possono uccidere ed in questo caso in modo letterale. Ce lo spiega bene Hope, che decide di prendere ancora una volta le distanze dalle menzogne. Lo ha fatto con Landon, dopo aver scoperto il suo tradimento. E lo farà spingendo Alaric a dire la verità alle figlie su quanto accaduto nei boschi. Il segreto collega con un filo rosso diversi personaggi più o meno centrali dello show, dalle gemelle ad Hope fino ad Alaric e la terapeuta strega, per non parlare di Landon e Rafael.

Una vecchia conoscenza ritorna alla carica

L’unico momento puccioso: il ritorno di Jeremy, uno dei fedeli aiutanti di Alaric nel mondo esterno. Credevamo davvero che il Preside avrebbe lasciato andare Rafael e Landon senza assicurarsi in qualche modo che fossero protetti? Non è di certo il tipo da chiudere il cancello alle proprie responsabilità, anche se non gli manca una buona dose di incoscienza. Steven R McQueen ha avuto un ruolo chiave in The Vampire Diaries e non tanto come fratello di Elena (Nina Dobrev), quanto come amico e nemesi di Matt Donovan (Zach Roerig). Ci sono quindi grandi speranze che lo vedremo presente nello show al di là di Legacies 1×03.

Alleanze a vantaggio unico

Ritorniamo al tema segreto, che al pari del tradimento fa da guida all’intera puntata. Abbiamo tanta carne sul fuoco ed alcuni particolari da scoprire per capire al meglio alcune relazioni fra i protagonisti. Josie ci svela infatti che Hope detesta le gemelle per via della loro assenza dopo la morte della madre: sa bene che i fiori sono stati inviati in realtà da Alaric. Le due ragazze hanno già creato un’alleanza in passato e nonostante gli attriti, dimostrano di avere un occhio di riguardo l’una per l’altra.

Per questo Hope decide di rendere Josie la sua compagna nella lotta contro il Gargoyle. Avrebbe potuto chiedere a qualcun altro? Assolutamente no, ma del resto le aveva già chiesto il favore di aiutarla a fare un incantesimo per vedere Landon. Sarà però Josie a scegliere nel finale di Legacies 1×03 di voltarle ancora una volta le spalle. E questo avrà ripercussioni anche sul legame fra Hope e Landon.

Legacies 1 episodio 3, scuola

The CW

 

Josie è la vera cattiva?

Ci siamo chiesti più volte quale lato oscuro nasconda Josie, in modo più o meno palese. Quando siamo sul punto di credere che sia in realtà una ragazza fragile e piena di sofferenze, ci crolla il mito e dobbiamo scontrarci con l’ennesimo cambio di rotta. Siamo stati tentati di darle qualche chance quando l’abbiamo vista sorridere, forse per la prima volta dal debutto della serie tv, mentre fa i lavori socialmente utili al fianco di Hope. Pochi minuti prima che la puntata si concluda, Josie ci ricorda che non dobbiamo abbassare la guardia.

Non possiamo compiere quindi lo stesso errore di Hope, che come terza gemella mancata si vedrà ancora una volta messa alla berlina da Josie. Purtroppo la figlia di Klaus è scomoda in questo momento per la coetanea: sa del suo interesse per Rafael, un segreto ancora non confessato alla gemella. E sa persino che la detesta perchè Alaric l’ha sempre messa in primo piano rispetto alle figlie, a discapito di quanto ha voluto ammettere a Lizzie. Fino ad ora infatti abbiamo dato per scontato che la biondina fosse l’unica delle due gemelle a soffrire per l’assenza del padre. E invece non è così, solo che Josie lo nasconde meglio.

Hope non è forte come sembra

Tutta apparenza. La tre volte Ibrida non ha quel carattere coriaceo che vorremmo attribuirle. La solitudine fa parte della sua vita, un po’ per scelta un po’ per imposizione. Abbandonata da tutti, è la prima a voltare le spalle ai suoi interessi non appena ne ha l’occasione. Una sorta di atteggiamento che la spinge a rifiutare le relazioni prima di scottarsi. Non si può di certo definire coraggiosa e ce lo dimostra sempre nella scena finale di Legacies 1×03, quando si ritrova di fronte a Landon subito dopo essere stata rifiutata da Josie. A pagare lo scotto in questo caso è proprio il ragazzo, che intanto si tormenta al pensiero che Hope lo detesti. Uno sguardo sprezzante e via: del resto non può sapere che quella visione avvenuta nei boschi è frutto dell’incantesimo fatto dalla ragazza.

Legacies 1 episodio 3, confronto

The CW

Non fare ciò che faccio, fai quello che dico

Questa frase rappresenta al meglio Alaric, il Preside tutto d’un pezzo che in realtà teme persino se stesso. Nel tentativo apparente di proteggere le figlie, non solo compie un errore dietro l’altro mettendo a rischio l’intera scuola. Decide anche di agire in modo diverso rispetto alle regole che ha creato per gli altri, come sottoporsi alla terapia e lasciare da parte i segreti per creare unità. Tipico degli adulti con qualche autorità, ci verrebbe da dire. Peccato che Alaric stia cercando in realtà di mettere in secondo piano se stesso, ancora una volta. Anche per questo le figlie, in quanto frutto del suo sangue, pagano il suo finto altruismo verso Hope.

Conclusioni

Episodio deludente, sotto certi punti di vista. Abbiamo una scuola di esseri soprannaturali che fra magia, vampirismo e morsi letali potrebbe far impallidire chiunque. Basta un Gargoyle per mettere in crisi l’intera comunità, che improvvisamente perde le reclute adolescenti e ci mostra la classe elementare. Il piccolo Pedro in prima fila, il bambino che dimostra di avere un po’ di saggezza in più rispetto a Lizzie. Quando la strega terapeuta decide di fare un incantesimo, pensa a proteggere solo i più piccoli. Vediamo qualche adolescente, ma tutti sono impauriti dalla presenza del Gargoyle. La spiegazione potrebbe essere persino semplice, visto che se la creatura ha ferito e impietrito Lizzie forse non c’è speranza per tutti gli altri di riuscire a sopravvivere.

Stona però: che senso ha avere i poteri, se poi il primo posto viene riservato a pochi privilegiati? Nemmeno a Lizzie, tra l’altro. Solo Hope, ancora una volta, può salvare le sorti dell’intera scuola. Anche se in realtà l’azione più eroica è quella di Alaric, che forte della sua sapienza segreta sa bene che il Gargoyle non lo ucciderà. La puntata però ci offre due o tre spunti per la trama futura: innanzitutto il drago ed il Gargoyle sono solo due pedine che fanno parte di un piano più grande. In secondo luogo non sappiamo ancora la verità su Landon, ma la cosa più preoccupante è un’altra. MG sa che un altro dei vampiri della sua classe sfrutta gli umani come sacche di sangue. Tipico della sua specie, ma pagherà caro la decisione di aver taciuto su questo ennesimo segreto. La nostra recensione di Legacies 1×03 finisce qui: vi aspettiamo la prossima settimana!