HTGAWM 5×06 recensione – Il sesto episodio della serie tv thriller è andato in onda sulla ABC giovedì, 2 novembre 2018. “We Can Find Him” ci racconta le molteplici versioni di Julie, la sorella di Bonnie e svela parte del mistero. Ancora una volta la nostra recensione di HTGAWM 5×06 contiene spoiler: non proseguire se non hai ancora visto la puntata.

HTGAWM 5×06 sinossi in breve

Nel futuro, Miller chiede a Bonnie di raggiungerlo nel parcheggio. Nel presente, Annalise scopre che la governatrice vuole offrirle un lavoro all’interno della sua amministrazione. Intanto, Connor e Oliver incontrano le rispettive madri, che hanno da ridire sulla location scelta per le nozze. Oliver deciderà di dire la verità a Joanna riguardo alla sua sieropositività. Bonnie invece scopre da Julie mezze verità fino a che non ottiene le risposte che cerca: suo figlio è vivo ed è stato cresciuto da una famiglia che potrebbe conoscere da anni.

HTGAWM 5×06 recensione e analisi episodio

Il tema centrale di questo nuovo appuntamento in tv è la lotta contro egoismo ed altruismo. Si potrebbe fare un lungo discorso anche sulle motivazioni che si trovano alle spalle di entrambi i concetti, in grado di ribaltare l’uno nell’altro e viceversa. Il confine è davvero sottile e spesso ogni sforzo per intraprendere la strada di un sano altruismo finisce con un fallimento. Ce lo dimostra Annalise, che decide di allontanarsi da un alleato sicuro per gettarsi in pasto al leone. E lo sottolinea anche Connor, che decide di regalare al fidanzato il matrimonio che entrambi meritano. Lo stesso Oliver decide di allontanarsi dalla madre per evitarle un altro dolore, in virtù di quella speranza che ha manifestato il giorno del suo coming out.

Nel futuro: Miller è salvo

HTGAWM 5×06 ci regala un altro tassello di cui avevamo bisogno. Ci siamo chiesti se la vittima misteriosa fosse Miller, ma lo troviamo in auto mentre guarda l’anello di fidanzamento. In base ai pochi indizi che abbiamo a disposizione, possiamo immaginare che sia successivo alle scene mostrate nelle puntate precedenti. Bonnie dovrebbe quindi ricevere l’sms di Miller solo dopo che i K4 (quello che ne rimane) sono già usciti a cercare Oliver. Miller ancora una volta incarna tutto ciò che di buono Bonnie potrebbe desiderare nella sua vita e che si merita dopo tante sofferenze. Tuttavia è anche quel percorso da cui ha deciso di allontanarsi più volte nella sua vita, persino durante le nozze dei due protagonisti.

How To Get Away With Murder 5 episodio 6, Birkhead

ABC/Eric McCandless

La sanità mentale è un equilibrio sottile

L’egoismo è ciò che spinge Bonnie a cercare una spiegazione da parte della sorella: che fine ha fatto suo figlio? Anni di sofferenza l’hanno reso una persona del tutto diversa da quella che Annalise vede in lei. Non è fragile come tutti pensano, quanto sociopatica ai massimi livelli. Lo dimostra la calma con cui tranquillizza il Procuratore solo per rientrare nella casa di Julie, fingendo un senso di protezione che annullerà alcune ore più tardi con una telefonata. Pazzo forse quanto lei, Frank è l’unico dei due che manifesta un reale cambiamento rispetto al passato. Persino Annalise ha ricominciato a nutrire fiducia nei suoi confronti e per questo gli lascia il controllo della situazione di Bonnie, preferendo concentrarsi su altro.

Lo dice lo stesso avvocato più tardi al suo ormai ex datore di lavoro: la class action è una cosa più grande di lei e lui messi insieme, persino del senso di protezione che nutre nei confronti di Bonnie. La Keating tuttavia sbaglia nel credere di essersi comportata da altruista estrema: lo dice chiaramente alla fine del suo discorsetto all’ex capo, quando afferma che fare del bene agli altri la fa sentire bene a sua volta. E torniamo quindi al tema di HTGAWM 5×06: spesso il confine fra altruismo ed egoismo è davvero un filo sottile, rosso, impercettibile.

How To Get Away With Murder 5 episodio 6, Annalise

ABC/Eric McCandless

Asher non cambia mai

Mentre quasi tutti sono evoluti dal debutto dello show, solo uno dei protagonisti dimostra di non essere maturato sotto ogni punto di vista. E infatti Asher cade nel tranello della madre di Connor e le svela l’esistenza di un addio al celibato, finendo tra l’altro per invitarla. Lo stesso gesto che poi lo spingerà ad ispezionare al di sotto della sua gonna nel parcheggio. Asher non cambia mai: il suicidio del padre, la morte della Sinclair, l’omicidio di Sam. Nessuna di queste tragedie sembra aver minimamente intaccato quella sua personalità scherzosa, al limite del pagliaccio. Tratti in realtà oscuri, anche se in superficie sembra che sia un ragazzo fin troppo leggero. Non ci sorprenderebbe capire che in realtà i traumi borbottano nel sottofondo della sua anima. Del resto si tratta pur sempre di un ex fidanzato di Bonnie.

How To Get Away With Murder 5 episodio 6, Connor

ABC/Eric McCandless

Chi è davvero Maddox?

Siamo stati forse troppo affrettati a credere che Gabriel potesse essere il figlio di Bonnie. Qualcosa ci sfugge e forse è perché non abbiamo tenuto in considerazione i dettagli corretti. Sappiamo che Maddox conosce fin troppo bene la verità su Annalise e su Laurel e che prossimamente punterà verso Michaela. Quest’ultimo dettaglio potrebbe in realtà essere una mossa per introdursi ancora di più nella vita della Keating. Michaela è un bersaglio facile dal punto di vista sentimentale, fin troppo. Escludendo che si tratti del figlio di Annalise, possiamo giungere ad una sola conclusione. HTGAWM 5×06 ci fornisce un particolare che potrebbe rivelarsi fondamentale: il ragazzo sapeva di Wes.

Sapeva di era il padre di Christopher ed ha mentito a Laurel quando le ha chiesto informazioni in merito. Ha mentito per colpire Annalise e convincerla ad accettarlo nel suo corso. E qualcosa ci dice che non sia così ingenuo da non sapere chi sia davvero Frank. Una persona informata dei fatti e che conosce la Keating sa di certo quale funzione abbia avuto l’ex assistente nella vita dell’avvocato. E così non possiamo davvero credere che quel giorno al campo da gioco non abbia intuito quale fosse il secondo fine di Frank.

Si tratta di una caccia fra il gatto ed il topo? Forse Frank ha trovato un suo degno avversario, soprattutto per quanto riguarda la simulazione. Ci rimane quindi una sola ipotesi da valutare con attenzione: si tratta forse di un altro figlio di Mahoney, il fratellastro di Wes? Solo così potremmo iniziare a capire perché potrebbe voler colpire la Keating da vicino.

How To Get Away With Murder 5 episodio 6, Frank

ABC/Eric McCandless

Conclusioni

L’altruismo non ha portato lontano Nate Senior. Non sappiamo se la sua morte sia un omicidio o un suicidio ed entrambe potrebbero trovare una giustificazione più che valida. Possiamo solo immaginare che cosa succederà al figlio, quale disperazione potrà travolgerlo. Ecco perché potrebbe ancora unire le forze con Annalise dal punto di vista romantico. Entrambi sono riusciti a supportarsi nei momenti peggiori e questo rientra nella rosa di quelle situazioni. HTGAWM 5×06 non ci ha ancora svelato il vero volto della Governatrice, ma è facile credere che la Keating non si sbagli. Dopo tutto è meglio tenere i nemici più vicini degli amici ed è quanto sta facendo l’abile politica.

Annalise però non si è fatta terra bruciata attorno come è accaduto in passato. Tegan è una sua sostenitrice, che guarda al di là della sua presenza nello studio oppure no. Le due donne rimarranno ancora amiche e l’avvocato potrà contare sull’ex collega per capire come avere comunque il controllo della situazione spinosa che si ritroverà a gestire. Ne sarà felice Michaela, che ha fatto di tutto per ottenere di nuovo la fiducia di Tegan: non sa che quest’ultima adora Annalise, la donna che la ragazza invece cerca di distruggere. La nostra recensione di HTGAWM 5×06 finisce qui, ma come sempre vi diamo appuntamento per la prossima settimana.