Arrow 7×06 trama e promo – Il sesto episodio andrà in onda sulla The CW martedì, 11 novembre 2018. “Due Process” vedrà Laurel gettare la spugna ed offrire la sua mano tesa ad Oliver. La trama di Arrow 7×06 prevede inoltre un crescendo di violenza che riguarda da vicino il protagonista.

Arrow 7×06 trama e anticipazioni

Nessuno potrà sfuggire ai sospetti delle autorità quando una guardia carceraria verrà uccisa. A Slabside la situazione peggiorerà a vista d’occhio anche in seguito a questo nuovo e drammatico evento. Per questo Felicity teme il peggio per Oliver: nessuno si salverà dalla rosa dei sospetti e questo prevede anche un aumento della paura fra i carcerati. Felicity dovrà quindi rivolgersi all’alleato meno probabile a cui chiedere un aiuto. Trovare Diaz diventa sempre più una missione da portare a termine in tempo record.

Nel frattempo, Laurel dovrà fare i conti con le rigide regole che ha istituito quando è salita al potere come Procuratore distrettuale. Farà alcuni passi per aiutare Oliver e possiamo solo immaginare che stia nascondendo le sue reali intenzioni. I suoi interessi personali sono le uniche cose che interessano a Laurel e lo ha dimostrato in più occasioni. Il protagonista tuttavia potrebbe ottenere un vantaggio grazie a questa sua debolezza. La trama di Arrow 7×06 è scritta da Sarah Tarkhoff e Tonya Kong, mentre alla regia troviamo Kristin Windell.

Arrow 7×06 promo “Due Process”

Con un colpo di scena inaspettato, Laurel deciderà di fare visita ad Oliver in carcere e non solo. La possiamo ammirare infatti mentre si alza determinata di fronte ai giudici per perorare la causa dell’ex Sindaco. Intanto, Dinah, Curtis e Wild Dog sembrano aver trovato un equilibrio nel controllo condivso della squadra. Un’esplosione evitata per un soffio, azione come se piovesse. Di certo l’informatico del gruppo sarà felice di trovarsi in prima linea, quando lo scontro diventerà più duro. Non sarà invece dello stesso avviso Anatoli, che nei secondi iniziali del promo di Arrow 7×06 vediamo in bilico fra la vita e la morte.