Penny Dreadful: City of Angels è la promessa di Showtime per parlare ancora di soprannaturale con John Logan. Sono trascorsi due anni dall’inspiegabile conclusione della serie tv popolare, lungo tre stagioni che hanno acceso le luci sul volto oscuro dell’epoca vittoriana a Londra. Nel 2019 inizieranno le riprese di Penny Dreadful: City of Angeles, ma i fan rimarranno delusi: cambia l’intero cast.

City of Angels ci riporta indietro nel 1938

Niente sarà più come prima, anche se l’emittente americana ha deciso di dare ancora una possibilità al progetto. Parleremo questa volta di Los Angeles, in un tempo ed un luogo in cui folkore e tensioni sociali sono all’ordine del giorno per le comunità messicane e americane. Sa un lato la Santa Muerte ed i suoi accoliti, dall’altro gli alleati del Diavolo. Penny Dreadful: City of Angels indagherà su nuovi miti e culti, dilemmi morali e molto altro in un contesto storico molto particolare che farà da sfondo.

Si ripercorrerà così quella strada che i creatori e i produttori hanno deciso di non affrontare nella serie madre e nella trama londinese. Nel 1938, Los Angeles ha dovuto affrontare alcuni punti interrogativi difficili sul suo futuro e sull’anima. Come ha sottolineato Logan, i personaggi che saranno al centro della narrazione dovrà fare lo stesso. Le sfide morali non mancheranno, così come non ci saranno eroi e criminali. Solo protagonisti e antagonisti, personaggi complicati che spesso vivono al confine fra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

A quattro anni di distanza dal suo debutto, Penny Dreadful: City of Angels permetterà a Showtime di dare nuova vita ad una visione interessante e seriale. La serie madre si è dovuta concludere senza dubbio con la morte di Vanessa Ives, data la centralità del personaggio della magistrale Eva Green. Nessuna possibilità di annullare il fasto ottenuto con lo show, come ha voluto il creatore con tutte le sue forze.

Mitologia, mostri terrificanti visibili ed invisibili: questa la promessa della nuova narrazione. Showtime potrà contare quindi su un titolo di interesse oltre alle serie che ha deciso di confermare, in seguito alla chiusura di The Affair e Homeland. L’offerta dell’emittente comprende infatti The Chi, Billions, Ray Donovan, SMILF, Halo, City on a Hill, Kidding, Shameless e Ball Street. Il prossimo anno vedranno la luce anche Escape at Dannemora e Penny Dreadful: City of Angels.