Quarto Grado anticipazioni 2 novembre – Una nuova puntata per il programma di Gianluigi Nuzzi, in onda nella prima serata di Rete 4. Questo venerdì si parlerà del caso di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, per via del ritrovamento di ossa umane avvenuto nel giorni scorsi. Le anticipazioni di Quarto Grado parlano anche di Roberta Ragusa, in attesa del verdetto della Cassazione su Antonio Logli.

Quarto Grado anticipazioni 2 novembre: i casi della puntata

Alcune ossa umane ritrovate nella Nunziatura Apostolica di Via Po riaccendono le luci su Emanuela Orlandi e Mirella Gregori. L’ipotesi degli inquirenti è infatti che i resti possano essere di una delle due minorenni. Entrambe scomparse negli anni Ottanta, le due adolescenti sono al centro di un mistero su cui bisogna ancora fare chiarezza. I risultati del test genetico fatto in seguito al ritrovamento verranno resi noti solo fra dieci giorni.

Si accende di nuovo la speranza nel frattempo nel cuore di Maria Orlandi, la mamma di Emanuela. Da decenni attende di poter piangere un corpo. Lei, mossa dalla fede che la giustizia divina penserà ai responsabili, non nutre alcun sentimento di vendetta. Vuole solo che sia fatta chiarezza su quanto avvenuto alla figlia e poter finalmente vederla ritornare a casa.

Nelle precedenti puntate, Quarto Grado si è occupato del caso di Roberta Ragusa. Sono intervenuti in studio il figlio della casalinga di Gello e Antonio Logli, quest’ultimo in attesa del giudizio della Cassazione. Condannato a 20 anni di reclusione nei primi due gradi, Logli continua a professarsi innocente. Ed anzi ribadisce che Roberta potrebbe essere ancora viva. Il figlio Daniele è sicuro che dica la verità e per questo ha voluto confermare con maggior forza la sua posizione riguardo al mistero che tiene con il fiato sospeso gli italiani da ormai sei anni. Le anticipazioni di Quarto Grado ripercorreranno le ultime notizie sulla scomparsa di Roberta Ragusa.