Confessione Reporter ritorna nella seconda serata di Rete 4 dal 2 novembre 2018. Sei appuntamenti che ruoteranno attorno a nuove confessioni shock. Confessione Reporter spazierà in questa nuova stagione dai figli dei religiosi fino alla maternità surrogata e molto altro ancora.

Confessione Reporter: il tema delle sei puntate

Nella prima puntata, Confessione Reporter si concentrerà su un altro scandalo che ha colpito la Chiesa: i figli dei preti. Persone nate da religiosi che continuano ad essere sacerdoti e che spesso si ritrovano a dover combattere con solitudine e povertà. Solo pochi hanno avuto il coraggio di togliere la tonaca ed intraprendere il cammino della famiglia. La seconda puntata andrà in onda il 9 novembre e riguarderà i figli della tortura in Niger. Un paese scosso da verità nascoste, lutti e traumi. Anche se ad oggi si professa libero, in realtà il territorio vive il massacro dei immigranti.

Il 16 novembre ci sarà la terza puntata con focus sulla maternità surrogata. Tante coppie si rivolgono ogni giorni ad altrettanti madri all’estero per poter coronare il loro sogno: avere un figlio. Sfruttamento o opportunità? L’opinione pubblica è ancora divisa in due riguardo a questo tema scottante. Rinati sarà la tematica della quarta puntata, in onda il 23 novembre. Si parlerà di sopravvissuti alle tragedie, ritrovati sotto le macerie, rinchiusi dopo il crollo di Ponte Morandi a Genova. Nella quinta puntata, in onda il 30 novembre, si parlerà invece delle giornaliste che in tutto il mondo hanno perso la vita mentre facevano il loro lavoro. Per l’ultimo appuntamento, Confessione Reporter trasmetterà invece “il meglio di”, con una carrellata dei momenti più significativi della stagione 2018.