Daybreak è il nuovo titolo firmato Netflix, che riporterà sul piccolo schermo Matthew Broderick. Lo vedremo nei panni del protagonista per un dramedy firmato da Aron Eli Coleite, autore di Heroes ed altri titoli ed al fianco di Brad Peyton che sarà anche regista. Daybreak vedrà Broderick nel ruolo dell’allegro Preside Burr.

Daybreak promuove la graphic novel di Brian Ralph

Netflix ha deciso di puntare tutto sul mondo letterario. Ormai è chiara la volontà del colosso del bing watching di dare piena visibilità ai contenuti cartacei più interessanti. La miniserie Daybreak nasce infatti dal romanzo sovversivo di Brian Ralph, con protagonista un marginato diciassettenne alla ricerca della fidanzata scomparsa e composta da dieci episodi. Sam è stata vista per l’ultima volta nella californiana Glendale, prima dello scoppio dell’Apocalisse. Al suo fianco troveremo un gruppo di disadattati di 12 anni, come Angelica e Wesley, oggi samurai pacifista ed un tempo il bullo che ha messo alle strette Josh. Il compito dell’adolescente sarà invece di sopravvivere e sfuggire alla gang locale formata da ex cheerladers diventate guerriere amazzoni.

Senza dimenticare le creature mostruose conosciute come Ghoulies, oltre a tutto ciò che è nato con la creazione del nuovo mondo. Broderick sarà invece quel tipico Preside che non perde mai il sorriso e che conosce alla perfezione il nome di ogni allievo. E naturalmente anche quale personaggio adorano interpretare in Overwatch. Non sarà semplice per Burr riuscire a trovare il suo posto in un mondo governato da hashtag di #MeToo, #TimesUp e #BlackLivesMatter, ma cerca comunque di essere parte di una soluzione definitiva per il post-Apocalisse. Sceglierà così di diventare a volte un alleato, altre un difensore e per tutti una brava persona. Naturalmente i bambini di Daybreak non saranno molto lontani dall’essere dei mostri.