Ivan Cattaneo è al GF Vip 3 da pochi giorni, ma ha già impegnato le sue giornate alla Caverna con discorsi importanti. Dalla rivoluzione omosessuale vissuta diversi decenni fa fino allo stupro: il cantautore si è reso protagonista di una polemica subito sollevata dai compagni del reality. Ivan Cattaneo ha infatti espresso idee dubbie sullo stupro e su come in realtà la violenza sulle donne sia ben poca cosa in confronto ad un rifiuto.

Ivan Cattaneo scivola al GF Vip 3: ci saranno ripercussioni?

Cattaneo non ha mai nascosto la sua personalità eccentrica e la volontà di confrontarsi con gli altri concorrenti su temi scottanti. Spesso sollevati in pieno giorno, all’interno di una fascia protetta che sembra sempre più lontana dalle attenzioni del reality. L’argomento stupro in questo caso è stato affrontato però in seconda serata, dopo le 23 di sera. L’opinione del cantautore tuttavia è stata più pesante del solito, soprattutto perché a suo dire le donne si sentirebbero più ferite a ricevere un rifiuto rispetto ad essere violentate.

Parole dette forse con leggerezza, forse espresse in modo diverso da quanto avrebbe voluto. Eppure sufficienti per innescare una micropolemica all’interno della Caverna. Secondo Cattaneo tra l’altro durante la violenza la donna si sentirebbe comunque “oggetto del desiderio” dell’uomo e per questo lo stupro andrebbe messo in secondo piano rispetto ad un rifiuto netto, che forse ai suoi occhi disintegrerebbe l’identità femminile. Gli altri concorrenti del GF Vip 3 gli hanno fatto notare come la sua frase sia stata inaccettabile, ma Ivan Cattaneo ha ribadito la sua posizione, aggiungendo comunque di ritenere lo stupro molto grave.