Enrico Silvestrin è uno dei nuovi concorrenti del GF Vip 3, ma potrebbe rischiare la partecipazione nel reality. L’ex volto di MTV ha infatti pubblicato nelle scorse ore un video che ha subito alimentato le polemiche del caso. Diversi insulti di troppo pubblicati su Instagram potrebbero spingere il GF Vip 3 a prendere le distanze da Enrico Silvestrin e richiedere spiegazioni oppure scegliere di procedere con l’espulsione.

Enrico Silvestrin sotto accusa: il GF Vip 3 interverrà?

Non è ancora chiaro che cosa sia accaduto. Enrico Silvestrin si sarebbe reso autore di un video su Instagram in cui ha sottolineato più volte la parola “ri**hione”. Una clip presente nelle Stories avvistata dai fan e subito riportate ai siti di gossip. A nulla è servito quindi il gesto del diretto interessato di cancellare le prove che potrebbero incriminarlo. Se non addirittura comportare la sua eliminazione immediata dal programma. Il GF Vip 3 non è nuovo agli scandali ed alcuni gridano già al complotto, pensando ad una mossa pubblicitaria.

Il Codacons invece si è espresso nei giorni scorsi a sfavore della partecipazione di Francesco Monte, per via del famoso canna-gate che ancora incombe sulla sua persona. L’Isola dei Famosi non ha portato fortuna al neo concorrente della Casa e si prevedono già dichiarazioni del Codacons anche per quanto riguarda le novità su Enrico Silvestrin. Nessuna rettifica intanto da quest’ultimo, solo la scelta di cancellare il video subito dopo le accuse da parte dei followers.

Enrico Silvestrin risponde alle critiche di omofobia

Il clamore appena scoppiato non è passato inosservato agli occhi del neo concorrente del GF Vip 3. Il conduttore ha deciso di rispondere alle accuse e di portere le proprie scuse a chi si è sentito toccato dalle sue parole. Crede però che parlare di omofobia sia esagerato e che si è trattato solo di umorismo, anche se evidentemente non capito e forse persino fuori da qualsiasi tipo di contesto.

“Ci tengo a chiudere qui questa cosa, a chiudere un equivoco. Bisogna prendere atto del fatto che quando parli hai delle responsabilità diverse rispetto a prima. Mea culpa, ho sbagliato. C’è poco da stare a discutere o a questionare. Omofobia e Enrico Silvestrin sono due cose che non possono stare vicine. […] Voglio però chiedere scusa a chi si è sentito offeso. Mi dispiace di aver offeso delle persone, l’jho fatto in buona fede. Non credo che ci siano cani da gay o meno. Si è schiavi del proprio umorismo. Sono battute”.

Questo una parte del messaggio rilasciato dal conduttore in una diretta su Instagram. Enrico Silvestrin si è inoltre sentito colpito nel vivo per via di tutti i giornali che hanno scritto in merito alla vicenda e si chiede che cosa succederebbe se il figlio leggesse certe parole, soprattutto per il termine “omofobia”.