Omicidio Angelica Club, ultime notizie: è morto suicida Samuele Turco, l’uomo detenuto lo scorso 4 gennaio per il duplice delitto dell’ex compagna ed una transessuale. “Voglio raggiungere la mia amata”, ha lasciato scritto nel suo biglietto d’addio. Secondo le prime indiscrezioni, sottolineate da un comunicato Ansa, Turco si sarebbe impiccato grazie ad un lenzuolo.

Samuele Turco si è suicidato a distanza di cinque mesi dal duplice omicidio avvenuto all’Angelica Club. La Polizia penitenziaria ha ritrovato il suo messaggio d’addio all’interno della cella del carcere di Parma, dove era detenuto dallo scorso 4 gennaio. Il 42enne era stato fermato infatti mesi prima dalle autorità mentre si trovava ricoverato all’ospedale Maggiore di Parma. Scattato immediato il fermo anche il figlio Alessio Turco, accusato di essere complice nell’omicidio di Gabriella Altamirano e Luca Manici, “Kelly”, come la chiamavano gli amici.

Angelica Vip Club, alle porte di Parma

La scena del crimine del duplice omicidio: l’Angelica Vip Club di Parma

Omicidio Angelica Club, Samuele Turco si è suicidato

Le due donne sono state uccise lo scorso 27 dicembre all’interno dell’Angelica Club, un locale a luci rosse. I loro corpi sono stati ritrovati in due punti diversi del club, uccise a coltellate. Solo Kelly è stata strangolata subito dopo essere stata colpita con l’arma bianca. Come sottolinea Il Fatto Quotidiano, il movente del duplice delitto sarebbe da ricercare in due aspetti. Da un lato la fine della relazione amorosa fra Samuele Turco e Gabriella Altamirano, dall’altra un movente economico. La vittima infatti veniva fatta prostituire.