Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato. Mancano pochi giorni al grande evento che vedrà Vicari e la sua mandorla protagonisti in Sicilia e non solo. Sono tanti i personaggi pronti a rendere omaggio ad una delle eccellenze dell’isola a cui sarà dedicato un vero e proprio Festival il prossimo 21 settembre.

L’inaugurazione del Mandorlo Fest Vicarese è prevista per le 17.00 di venerdì 21 e prevede non solo un’esposizione di prodotti locali a base della famosa eccellenza ma anche un vero e proprio cooking show insieme ai ragazzi dell’Alberghiero di Alia. La Sagra nasce grazie alla sensibilità nei confronti delle grandi tradizioni locali ma, soprattutto, in omaggio a quello che è sicuramente uno dei prodotti simboli dell’intera Sicilia senza dimenticare quelle che sono le radici di Vicari.

IL PROGRAMMA DEL MANDORLO FEST VICARESE

La sagra patrocinata dall’ Associazione Provinciale Cuochi & Pasticceri di Palermo e dalla Federazione Italiana Cuochi Delegazione Svizzera, prevede la valorizzazione dei dolci di mandorla con l’esposizione da parte delle ditte locali vicaresi e non solo. A partire dalle 17.00 del 21 settembre, gli avventori potranno ritrovarsi nell’auditorium del Castello dove avranno modo di assistere al saluto da parte del Sindaco e dall’Amministrazione. A seguire, una dimostrazione dell’antica arte dell’intaglio Tailandese di frutta e verdura a cura dello chef Benito Priolo.

Per gli amanti dei dolci sarà dura resistere alla “Cubbaita Live” a cura di Rita e Francesco Fascella che si terrà accanto alla sala Auditorium alle 18.30 con la preparazione del famoso torrone a base di semi di sesamo, mandorle e miele.

Alle ore 19.00 l’appuntamento è in Sala Auditorium dove Sara Favarò parlerà dei dolci tipici Vicaresi con ricette antiche, preparazione e riti tipici di un tempo che potrete ritrovare nel libro “Dolci Ritualità, l’agenda celeste di Mamma Rosa”.

Sempre in Sala Auditorium, alle ore 20.00, la parola passerà poi allo chef Enrico Conti che, dopo una breve presentazione, lancerà il cooking show insieme ai ragazzi dell’Alberghiero di Alia e con degustazione dei piatti nella Sala bar. In chiusura, Vincenzo Lo Cacciato spiegherà le caratteristiche della qualità “tissitura” della mandorla. Chiusura con musica e canti popolari.