Criminal Minds 14×02 trama e promo – Il secondo episodio della nuova stagione andrà in onda mercoledì, 10 ottobre 2018, sulla CBS. “Starter Home” vedrà il BAU impegnato in un nuovo e cruento caso legato ad un serial killer. La trama di Criminal Minds 14×02 prevede inoltre un ritorno romantico nella vita di David Rossi.

Criminal minds 14×02 trama e anticipazioni

L’SI della puntata è solito mummificare le sue vittime. I resti di diverse persone verranno ritrovati nascosti nelle mura di una casa del South Carolina, all’interno di un’area abbandonata. La struttura risulta inoltre di proprietà di una coppia di anziani. JJ, Simmons e Rossi vengono inviati sul posto per risalire ad una pista, partendo dagli indizi raccolti 20 anni prima. La caccia all’uomo tuttavia diventerà sempre più urgente con il trascorrere del tempo.

L’SI infatti agisce seguendo un preciso rituale e stabilisce orario, data a luogo. Nel corso delle indagini, la squadra si imbatterà in un nuovo omicidio che non farà che aumentare la tensione in città. Dopo aver affrontato a lungo il passato amoroso di Rossi, sembra che potremo rivedere un volto noto. La trama di Criminal Minds 14×02 ci conferma che grazie al volto di Gail O’Grady rivedremo il personaggio di Krystall, una delle ex mogli di Rossi.

Criminal Minds 14×02 promo “Starter Home”

Il sospetto del BAU per il nuovo caso è che la coppia di anziani sia colpevole dei cinque delitti. I due vivevano isolati da ormai 50 anni: per Reid le coppie killer sono un evento raro, ma possibile. Un particolare però non quadra. Perché mummificare le vittime, pratica forense? Che cosa intendevano fare in seguito con tutti quei corpi? Reid crede che non sia da escludere che i due presunti SI seguissero questo tipo di pratica per imitare gli antichi Egizi, che pensavano di preservare la purezza dell’anima proprio grazie alla mummificazione. Nel promo di Criminal Minds 14×02 vediamo Prentiss assumere il controllo degli spostamenti: solo una persona potrebbe conoscere il segreto della coppia, la figlia dei due anziani.