La Domenica in di Mara Venier parte da un caso caldo, quello di Asia Argento, chiamando in studio, tra gli altri, Mughini, Roberta Bruzzone e Vittorio Feltri in collegamento. Mentre c’è chi difende la Argento parlando di leggi e di inconsapevolezza, mentre altri continuano a gridare allo scandalo e alla violenza, ma ad uscire fuori dai binari c’è Vittorio Feltri.

VITTORIO FELTRI SBOCCA SUL CASO ASIA ARGENTO

Il direttore perde la testa dopo la messa in onda dell’intervista rilasciata da Asia Argento a Cartabianca. All’epoca l’attrice ha spinto le donne a non avere più paura degli uomini e di ribellarsi anche ad una semplice mano sul ginocchio. Vittorio Feltri inveisce contro tutto e tutti dicendo di aver messo una mano sul ginocchio delle donne centinaia di volte e questa non è una violenza: “La morale non sta nelle mutande delle persone… come si dice in romano… andate a morì ammazzati”.

Feltri non ci sta e rilancia: “Le donne e gli uomini sono sempre stati bene in orizzontale…” e Mara Venier cerca subito di interrompere il soliloquio del direttore ma il punto è quello: il limite tra violenza e avances è davvero sottile e spesso è da ricercare proprio nelle intenzioni di chi si trova davanti.