Cher sarà la protagonista della puntata di Ghiaccio Bollente di giovedì, 23 agosto 2018. Rai 5 trasmetterà nella sua seconda serata il documentario “Cara mamma, con amore Cher”, un filmato che ripercorre la vita di Georgia Holt. Dall’infanzia in Arkansas fino alla sua brillante carriera nel mondo dello spettacolo, lungo amori tormentati ed il successo che ha lasciato in eredità alle due figlie.

Cher a Ghiaccio Bollente: tributo a Georgia Holt

La popolarità di Cher non è un evento scollegato dalla sua realtà familiare. Alle spalle della celebre cantante, autrice di tante hit, una madre dalla forza indiscutibile. Amorevole, alla ricerca di quel folle sentimento che l’ha spinta a sposarsi per sei volte. Matrimoni che hanno vissuto un’altalena costante, così come la sua carriera. Le battute d’arresto non sono mancante nella vita di Georgia Holt, così come gli applausi ricevuti grazie alle sue abilità come attrice, modella e cantante. Qualità che ha trasmesso appieno ad entrambe le figlie avute nei suoi matrimoni, anche se sarà Cher ad assumere in via definitiva il testimone materno e salire fino all’Olimpo dello spettacolo mondiale.

I numerosi amori di Georgia Holt

Ancora oggi Cher è considerata una delle icone della musica globale e non solo. All’attivo diverse partecipazioni nel cinema, per film che hanno aumentato l’attenzione del pubblico sulla sua persona. Tutto inizia però nel 1926, quando è Georgia Holt a venire al mondo grazie all’incontro fatale fra il 21enne Roy Malloy Crouch e la 13enne Lynda Inez Gulley. Il fallimento delle nozze fra i genitori non metterà comunque in dubbio nella mente della giovane artista la possibilità di incontrare l’uomo ideale. Non sarà così fin dalle nozze con il primo marito John Sarkisian, che sposerà e da cui divorzierà due volte.

LEGGI ANCHE  Ghiaccio Bollente, focus su Bob Marley nella puntata del 14 marzo

Sarà l’uomo di origine armena e americana a farla diventare madre di Cher, ovvero Cherilyn Sarkisian. Il secondo matrimonio arriva grazie all’incontro con John Southall, da cui nascerà Georganne Elizabeth (in seguito verrà conosciuta come Georganne LaPiere). Dieci anni più tardi la Holt sposa invece Gilbert Hartmann LaPiere, un manager che lavora in banca e che adotterà le due figlie dell’attrice. Il nuovo marito della Holt accetterà alla fine di adottare in via legale sia Cher che la sorella, che assumeranno così il suo cognome.