13 Reasons Why 3 news – Le riprese per la terza stagione di Tredici non sono ancora iniziate, ma gli attori principali hanno già ultimato gli accordi. Il cast non conterà più sulla presenza di Katherine Langford per il ruolo di protagonista, ma il suo successo è indiscutibile. Ecco perché il cast ha richiesto un compenso maggiore per poter girare le riprese di 13 Reasons Why, accordi che viaggiano su grosse cifre.

Dylan Minette è la star più pagata di 13 Reasons Why 3

Rimasta ormai da solo come unico protagonista della terza stagione, Dylan Minette avrebbe chiuso un accordo per 200 mila dollari ad episodio. Ottimo incasso per l’attore che nella serie Tv interpreta Clay. Brandon Flynn (Justin), Alisha Boe (Jessica), Justin Prentice (Bryce), Christian Navarro (Tony), Miles Heizer (Alex), Devin Druid (Zach) e Ross Butler potranno invece contare su 135 mila dollari a puntata per quanto riguarda la terza stagione, con un aumento fino a 150 mila dollari nel caso in cui lo show dovesse essere rinnovato anche per il quarto capitolo.

LEGGI ANCHE  13 Reasons Why 3: rinnovata la serie Tv per la terza stagione (VIDEO)

Una stretta di mano che alla fine ha aumentato di molto il salario del cast principale, se solo si considera che inizialmente si parlava di un guadagno fra i 20 mila ed i 60 mila euro per un gruppo di episodi. Solo Minnette ha iniziato con un budget più alto, circa 80 mila dollari. Non è la prima volta del resto che una serie Tv Netflix raggiunge una popolarità tale da permettere al cast di alzare un po’ il tiro, come è accaduto per gli attori di Stranger Things. La stagione 3 vedrà infatti gli artisti principali ricevere un compenso di 250 mila dollari ad episodio. Di certo ci sono diverse differenze fra le due serie tv, soprattutto considerando che Stranger Things 3 potrà contare su 8 puntate in tutto, mentre 13 Reasons Why 3 andrà in scena con 13 appuntamenti.