Shondaland prepara il terreno per un grande accordo con Netflix. Dopo aver saputo che la Regina ha scelto il colosso dello streaming per i suoi prossimi lavori, sappiamo quali saranno le serie tv che sbarcheranno sulla piattaforma nei prossimi mesi. Shondaland ha selezionato assieme a Netflix i contenuti che proporrà a tutti gli utenti per un binge watching (si spera) da non perdere.

Shondaland e Netflix: il regalo per i fan

Progetto Shonda Thimes (senza titolo): “Come Anna Delvey ha ingannato i festaioli di New York”. La serie si baserà sul caso della finta ereditiera che è riuscita a raggirare il sistema e l’intera New York. Sogno americano o truffa? La risposta sembra puntare dritto verso Manhattan, come nuova location per fare nuove amicizie e non solo. La creatrice della serie sarà Shonda Rhimes.

Progetto Bridgerton (senza titolo): lo show si baserà sui romanzi best-seller di Julia Quinn. La trama sarà una storia d’amore ambientata in Inghilterra, durante l’età della Reggenza. Grazie ad un punto di vista femminista, svelerà le vite dorate, opulente, passionali e drammatiche delle donne e degli uomini che sono entrati a far parte della famiglia Bridgerton e dell’alta società londinese, grazie ad un mercato matrimoniale importante. Il produttore esecutivo e showrunner sarà Chris Van Dusen (Scandal).

The Warmth of Other Suns: basata sull’omonimo romanzo del premio Pulitzer Isabel Wilkerson, la serie si prepara a diventare uno dei contenuti rivoluzionari degli ultimi tempi. La trama ruoterà attorno alla migrazione durata decenni (tra il 1916 ed il 1970.) degli afroamericani, in fuga dal Sud governato da Jim Crow versol Nord e l’Ovest degli Stati Uniti. Il tutto alla ricerca di una vita migliore. L’adattamento per Netflix sarà curato da Anna Deavere Smith, la drammaturga premiata al National Humanities Medal recipient, MacArthir Genius Grant recipient e per due volte vincitrice del Drama Desk playwright.

LEGGI ANCHE  Good Girls 2: trama e due promo della seconda stagione (VIDEO)

Pico & Sepulveda: Surreale e sensuale, lo Stato Messicano della California vive nel 1840 un declino importante che mette fine all’atmosfera paradisiaca vissuta fino a quel momento. Le forze americane minacciano violenza e distruzione, grazie ad una guerra per il confine che mira ad ottenere il controllo della terra. La serie verrà creata da Janet Leahy, vincitrice dell’Emmy.

Reset: My Fight for Inclusion and Lasting Change: Netflix e Shondaland si preparano a raccontare la vita e la carriera di Ellen Pao, dopo aver acquisto i diritti sulla sua autobiografiaLa trama riguarderà anche la causa legale che ha intentato contro il proprio datore di lavoro, attirando una forte attenzione mediatica e sconvolgendo la maschilista Silicon Valley. Precorrendo i tempi, ha anticipato il movimento Time’s Up.

The Residence: Basato sul libro The Residence: Inside the Private World of the White House di Andersen Browerche. Netflix e Shondaland hanno acquistato i diritti di quest’analisi della Casa Bianca vista dal suo interno, grazie alla presenza sul campo di uno degli impiegati della Residenza Presidenziale.

Sunshine Scouts: Una commedia black humor con episodi di durata di mezzora. Un’apocalisse permette ad un gruppo di ragazze di sopravvivere: dovranno sfruttare appieno coraggio e abilità per riuscire a non soccombere. Le leggi di Sunshine Scout saranno una realtà per il genere umano, ma dure da rispettare. La creatrice della serie sarà Jill Alexander, attrice e scrittrice.

Hot Chocolate Nutcracker: il documentario sonderà il terreno del dietro le quinte della Debbie Allen Dance Academy, popolare per la sua rivisitazione dello Schiaccianoci. Ballerini di tutte le età e dagli stili variopinti per una versione che ha sottolineato la fama di Debbie Allen, considerata una delle figure più importanti per il ballo. Il regista e produttore di questo nuovo show firmato Shondaland e Netflix sarà Olive Bokelberg (DP/Director Scandal).