The Walking Dead 9 vivrà l’uscita definitiva di Andrew Lincoln, che in questi anni di fortunata messa in onda abbiamo conosciuto come Rick Grimes. Le indiscrezioni sono già iniziate alcuni mesi fa e sono tanti i fan rimasti sbigottiti, mentre altri hanno preferito smentire a priori ogni informazione a riguardo. Ed invece è proprio il Kirkman a confermare la news in un’intervista a IMDB, poche ore prima che il panel di The Walking Dead 9 si animi al Comin Con 2018.

Ucciso o allontanato? Il dubbio su Rick in The Walking Dead 9

Abbiamo avuto solo qualche manciata di minuti di tempo per gustarci il teaser promo rilasciato al Comic Con 2018, che ritorniamo di nuovo a discutere del tormentone di quest’estate. Andrew Lincoln lascerà la serie e questa ormai non è più una novità. Rimane comunque l’amaro in bocca e il dubbio su che cosa succederà al suo personaggio rimarrà fino all’ultimo. Le uniche certezze che abbiamo sono le parole di Kirkman, che ha messo l’accento su quanto l’attore sia affezionato ai fan. Lincoln sa bene che la reazione degli ammiratori di tutto il mondo potrebbe essere devastante.

“Si preoccupa molto dello show, vuole fare qualcosa di speciale per la sua uscita. Abbiamo in mente qualcosa di strabiliante, non voglio rovinare nulla”.

Parole che ci lasciano con un nulla di fatto stretto fra le mani, ma che ci anticipano che assisteremo a qualcosa di significativo. Non si tratterà quindi di un tiepido arrivederci oppure uno slittamento verso lo spinoff come è accaduto con Lennie James per il suo personaggio di Morgan.

Rick, un uomo rinnovato in The Walking Dead 9

Dal suo canto Angela Kang non ha invece confermato la news su Lincoln a THR. Ha parlato invece di quali saranno i nuovi passi che Rick dovrà affrontare. La nona stagione lo vedrà infatti immerso in una realtà pacifica, dopo aver deciso di non uccidere Negan. Ci saranno tuttavia delle reazioni a questa sua scelta, oltre che alle conseguenze di tutto ciò che lo Sceriffo ha vissuto in prima persona.

“Il trauma di aver perso suo figlio Carl, anche con il trascorrere del tempo, è un evento doloroso per lui. Lo vedremo provare a trasformare quel dolore in qualcosa di positivo per tutti”.

Non mancheranno le sfide, che permetteranno allo Sceriffo di brillare grazie alla sua capacità di comando. Anche nei momenti più difficili. Vedremo quindi un Rick del tutto diverso all’uomo spaesato che nella precedente stagione si aggirava distrutto nei boschi. Adesso è arrivato il momento di creare ed anche di fare propria la visione di Carl, che sperava in una fine della guerra con una stretta di mano fra il padre e Negan. Intanto sembra che Norman Reedus sia impegnato in una negoziazione per diventare il nuovo protagonista. L’accordo dovrebbe prevedere un ingaggio di circa 20 milioni di dollari. La AMC di contro non ha ancora voluto commentare le dichiarazioni di Kirkman su Lincoln e The Walking Dead 9.

LEGGI ANCHE  Comic Con 2018: data, orari e pannelli delle serie Tv