Omicidio a Genova ultime notizie – Avviate le indagini sulla morte del 20enne ecuadoriano che ha perso la vita la scorsa domenica. L’agente coinvolto nel caso, è stato indagato omicidio colposo ai danni di Jefferson Tomalà, come atto dovuto. Gli approfondimenti delle autorità stabiliranno se l’omicidio a Genova sia avvenuto in circostanze di difesa oppure se ci sono altri particolari da appurare.

Omicidio a Genova, morto 20enne per mano di un agente di Polizia

In base a questo riporta TgCom24, l’agente di Polizia che ha sparato a Jefferson Tomalà è indagato come atto dovuto con l’accusa di omicidio colposo con eccesso nell’uso delle armi da fuoco. In questo modo l’agente potrà nominare un proprio difensore ed un perito che analizzi a fondo la scena in cui si è consumata la morte del giovane 20enne di origini ecuadoriane. Secondo i primi dati emersi grazie alla ricostruzione, Jefferson Tomalà avrebbe accoltellato l’agente di Polizia intervenuto sul posto e per questo è indagato per tentato omicidio. La morte del 20enne porterà tuttavia all’archiviazione del suo fascicolo. Il pm Cotugno incaricherà nelle prossime ore il medico legale di effettuare l’autopsia sul corpo del 20enne e richiederà un esame balistico sull’arma dell’agente.