Quarto Grado anticipazioni del 3 giugno – Il programma di Gianluigi Nuzzi torna nel preserale di domenica per approfondire un nuovo caso di cronaca. Nella puntata, il caso di Desirée Piovanelli, 14enne di Manerbio uccisa da tre coetanei ed un adulto. Le anticipazioni di Quarto Grado annunciano la presenza in studio del padre della vittima, Maurizio Piovanelli.

Quarto Grado anticipazioni del 3 giugno 2018, il caso della puntata

Autunno 2002: il corpo della giovanissima Desirée Piovanelli verrà ritrovato senza vita in una cascina di Leno, in provincia di Brescia. La vittima è stata accoltellata a morte e l’autopsia rivelerà che i killer della ragazzina hanno cercato anche di violentarla. Un caso sconvolgente che per la prima volta in Italia spingerà la stampa a parlare di “branco”. Gli assassini di Desirée Piovanelli vengono infatti individuati in alcuni coetanei ed un adulto, che in base al brutale omicidio ed alle dinamiche dei fatti verranno condannati con pene severe.

Gli inquirenti riusciranno a ricostruire che cosa è accaduto quel pomeriggio di settembre a partire dall’ultimo sms di Desirée. Un messaggio di testo arrivato al fratello e che darà modo alla famiglia di aumentare la propria preoccupazione. L’sms infatti è stato inviato da una prepagata che una donna di Jesolo ha smarrito un mese prima. Sarà quella SIM a portare le autorità sulle tracce di Nicola, un vicino di casa della 14enne che dopo diverse pressioni ammetterà di aver ucciso la ragazzina nel corso di una lite e di essersi dovuto difendere. La scena del crimine però smentisce la versione di Nicola: troppo macabra perché le sue parole corrispondano alla verità. Le anticipazioni di Quarto Grado si concentrano soprattutto sul padre della vittima, sicuro di avere nuovi elementi per poter definire al meglio la tragedia.

LEGGI ANCHE  Quarto Grado anticipazioni: Abusi in Vaticano e i casi dell'1 dicembre