Omicidio Noemi Durini news – Accolto il rito abbreviato richiesto dai legali di Lucio Marzo, il ragazzo oggi maggiorenne che due anni fa avrebbe ucciso Noemi Durini. All’esterno dell’aula ci sono stati attimi di tensione fra i genitori del ragazzo ed i giornalisti presenti all’udienza, soprattutto fra il padre di Lucio Marzo e un giornalista di Quarto Grado.

Omicidio Noemi Durini, Lucio Marzo ottiene il rito abbreviato

Le richieste dei legali di Lucio Marzo sono state accettate. Il ragazzo accusato di aver ucciso la fidanzatina Noemi Durini si sottoporrà alla prima udienza il prossimo ottobre, attorno al 2 o 3 del mese. Questo gli permetterà di usufruire lo sconto di pena, pari ad 1/3 di quanto previsto dalla legge in merito all’accusa che gli è stata rivolta. Il gup del Tribunale per i Minori Aristodemo Ingusci ha invece respinto la richiesta di messa alla prova, come sottolinea l’Ansa.

All’esterno dell’aula si è creato un momento di forte tensione a causa di un piccolo scontro fra i genitori di Lucio Marzo e i giornalisti. In particolare, Biagio Marzo ha spintonato il giornalista Remo Croci (Quarto Grado) ed ha tirato a sé la moglie Rocchetta. Guardando verso i fotografi, la donna ha urlato che entrambi i genitori di Lucio sono orgogliosi. Soprattutto perché vivi. La frase si riferisce a quanto detto dal ragazzo in aula, che ha ribadito la prima deposizione resa agli inquirenti la sera stessa del ritrovamento della vittima. Noemi Durini sarebbe stata uccisa perché avrebbe cercato di convincerlo ad uccidere i genitori, da sempre ostili alla relazione fra la ragazza ed il figlio.

LEGGI ANCHE  Omicidio di Specchia: Le ultime immagini di Noemi Durini e Lucio insieme | Quarto Grado

Dopo aver accusato il padre e Fausto Nicolì, Lucio Marzo è stato considerato dalla Procura per i Minori di Lecce come l’unico responsabile della morte di Noemi. Sul ragazzo pendono gravi accuse: omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, crudeltà, futili motivi e occultazione di cadavere. Dal momento della scomparsa fino al ritrovamento del corpo della ragazza sono trascorsi infatti dieci giorni. Secondo quanto riporta TgCom24, Lucio dovrebbe fare nuove dichiarazioni su quanto avvenuto quella notte in cui ha perso la vita Noemi Durini.